CARNALITY – Dystopia

Pubblicato il 26/11/2014 da
voto
7.0
  • Band: CARNALITY
  • Durata: 00:39:14
  • Disponibile dal: 15/10/2014
  • Etichetta: Memorial Records
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Nati nel lontano 1999 ma resisi fin qui protagonisti soltanto di un full-length e di una manciata di demo autoprodotti, i Carnality tentano il salto nel giro di “quelli che contano” con “Dystopia”, primo frutto della collaborazione con la sempre attenta Memorial Records e solida testimonianza dell’ottimo stato di salute della scena death metal nostrana, da qualche anno a questa parte vera e propria fucina di talenti e gruppi agguerritissimi. Introdotto da uno sgargiante artwork a tema fantascientifico, il disco si inserisce appieno nel solco tracciato da realtà come Crawling Chaos e The Modern Age Slavery, mescolando diverse scuole di pensiero estreme al fine di annientare l’ascoltatore sotto una coltre di chitarre ribassate, percussioni schizofreniche e vocals dinamiche frutto di un probabile passato metal/death-core, per una quarantina di minuti complessivi durante i quali risulta veramente difficile annoiarsi o trovare qualcosa fuori posto. Galvanizzato dalla produzione cristallina di Simone Mularoni (Gory Blister, Karnak e Methedras fra gli altri), il quartetto emiliano macina riff su riff come se stesse provando a fare un sunto degli ultimi 10-15 anni di storia death metal, gettando nella mischia, in un mix adrenalinico e letale, Behemoth ed Hour Of Penance, Decapitated e Nile, Job For A Cowboy e Spawn Of Possession, indovinando quasi tutto e tenendo sempre alta l’attenzione grazie ad un songwriting estremamente solido, che non potrà fare a meno di mandare in visibilio i fan delle suddette realtà e della corrente più moderna e brutale del genere. A conti fatti, questo è anche uno dei pochi limiti dei Nostri: i brani, tutti di livello medio-buono, mostrano infatti il fianco ad una personalità non ancora sviluppata, che a lungo andare potrebbe far sì che la band si smarrisca tra le migliaia di gruppi analoghi che bazzicano il mercato. Il presente resta comunque “Dystopia” e noi, dal canto nostro, lo accogliamo più che volentieri su queste pagine.

TRACKLIST

  1. Abyssus Abyssum Invocat
  2. Doomsday
  3. Fall Of The Human Ratio
  4. The Right Of Oblivion
  5. God Over Human Ruins
  6. A Sysyphus Drama
  7. Lord Of Drones
  8. Silent Enim Leges Inter Arma Pt.1 – A Simulacrum Of Humanity
  9. Silent Enim Leges Inter Arma Pt.2 - Resignation
  10. Silent Enim Leges Inter Arma Pt.3 – The Gift Of Anomie
2 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.