CARPATHIAN FOREST – Morbid Fascination Of Death

Pubblicato il 07/11/2001 da
voto
8.0

Fenomenali. “Strange Old Brew” era senza mezzi termini un capolavoro di malvagità e dinamismo, uno di quei dischi che in ambito estremo sono più rari di una frase intelligente proveniente dalla bocca di Valeria Marini. “Morbid Fascination Of Death” è l’altra faccia della medaglia dei Carpathian Forest; registrato e mixato contemporaneamente al suo predecessore, questo nuovo album mostra un riffing esteticamente più “metallaro”, ma sempre imbevuto di quel malessere, di quella morbosità endemica che rende grandissimo il gruppo di Mr. Natterfrost. Non mancano, certo, le deraglianti sbandate rock’n roll, l’amore malcelato per un beat che dimentica la noia del tritacarne black metal per diventare multiforme e straordinariamente groovy. E poi, signori, l’atmosfera. La grande, enorme, sconsiderata mole di NEGATIVITA’ pura, di umori scuri, di sangue rappreso, di fascino mortale che aleggia su ogni singola nota del disco. Da “Doomed To Walk The Earth As Slaves”, nuovo inno dei Carpathian, al rifacimento della vecchissima “Carpathian Forest”, ai dodici minuti lisergici di “Nostalgia”, ogni passaggio, ogni accordo, ogni urlo è sofferenza pura amplificata dal mezzo formale del metal estremo. Come sempre i maestri stanno chilometri e chilometri avanti agli squallidi imitatori, alla pletora di, concedetemelo, SFIGATI travestiti da panda borchiati che affolla ed infesta la “scena” ( ? ) estrema. Niente concessioni al banale, niente intro squallide di tastiere epiche o presunte tali, niente bambinate sataniche. Odio, misantropia, pazzia. Per una volta reali e tangibili. Se Satana ha uno stereo gli consiglio di procurarsi questo disco. Se voi avete uno stereo vi ORDINO di procurarvi questo disco.

TRACKLIST

  1. Fever, flames and hell
  2. Doomed to walk the earth
  3. Morbid fascination of death
  4. Through self-mutilation
  5. Knokkelmann
  6. Warlor of Misanthropy
  7. A world of bones
  8. Carpathian Forest
  9. Cold Comfort
  10. Speechless
  11. Ghoul
  12. Nostalgia
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.