CATARACT – With Triumph Comes Loss

Pubblicato il 07/09/2004 da
voto
7.5
  • Band: CATARACT
  • Durata: 00:38:59
  • Disponibile dal: 06/09/2004
  • Etichetta:
  • Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Dopo un album molto bello come “Great Days Of Vengeance” fa molto piacere ritrovare gli italo-svizzeri Cataract su una label prestigiosa come la Metal Blade e con un lavoro ancora più ispirato, “With Triumph Comes Loss”. Il quintetto continua a cimentarsi in un mix tra metalcore vecchio stampo alla Hatebreed/All Out War e thrash metal slayeriano assolutamente senza fronzoli ma vario quanto basta affinché i brani non finiscano per assomigliarsi tutti (difetto assai comune in questo tipo di uscite). C’è da dire che questa volta i Cataract hanno spostato maggiormente il tiro sul versante thrash metal della loro proposta ma sono comunque rimasti molto bravi nel variare le ritmiche, proponendo composizioni per lo più brevi e dirette ma sempre dotate di azzeccatissimi stacchi cadenzati e passaggi core da pogo. Fanno poi eccezione pezzi come il singolo “Nothing’s Left”, in cui accade l’esatto contrario (ovvero andatura cadenzata spezzata da uno stacco velocissimo), o come “Fuel” e la title track, dove i nostri si lanciano in un songwriting più strutturato dando vita a due pezzi più lunghi e imprevedibili del solito. Tecnicamente il gruppo è migliorato tantissimo, certamente grazie all’esperienza accumulata nel corso degli estenuanti tour che l’hanno visto impegnato in giro per il mondo negli ultimi anni, e la produzione del disco è certamente la migliore e la più moderna della sua storia, merito dei sempre più celebri Antfarm Studios danesi (The Haunted, Mnemic). Detto anche di altre stupende rasoiate come “Killing Tool”, “Skies Grow Black” o “Hallow Horns”, “With Triumph Comes Loss” si presenta dunque come un prodotto curato sotto ogni punto di vista, senza compromessi, violentissimo e particolarmente ispirato (non c’è un pezzo brutto nella tracklist!). Ovviamente non faranno la storia della musica, ma in un genere – il metalcore – in cui tutti ultimamente sembrano correre dietro ad In Flames e compagnia senza un minimo di personalità, volendo risultare catchy/emo/malinconici ad ogni costo, i Cataract e il loro nuovo lavoro finiscono per rappresentare un vero e proprio toccasana. Compratelo e mettetelo a tutto volume, cesserete di pogare minimo dopo una settimana.

TRACKLIST

  1. Killing Tool
  2. Nothing's Left
  3. Vanished In The Dark
  4. Skies Grow Black
  5. As We Speak
  6. Godevil
  7. Fuel
  8. Reborn From Fire
  9. Saving Shelter
  10. Hallow Horns
  11. With Triumph Comes Loss
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.