CATHEXIS – Untethered Abyss

Pubblicato il 24/06/2021 da
voto
7.0
  • Band: CATHEXIS
  • Durata: 00:31:28
  • Disponibile dal: 25/06/2021
  • Etichetta:
  • Willowtip Records

Spotify:

Apple Music:

Dopo un lungo silenzio, tornano a farsi vivi i Cathexis, giovane death metal band che nel 2013 pubblicò ben due album, per poi appunto sparire per svariati anni, con l’eccezione di un demo dato alle stampe nel 2017.
Un disco che, sin dalla introduttiva “Horizonless Realm of Mechanical Retribution”, ci accompagna in un viaggio tortuoso a cavallo tra le moderne, dissonanti, derive del filone technical death metal e un retaggio più crudo e tradizionale, vicino ora alla vecchia scuola degli anni Novanta, ora a soluzioni dei primi Duemila. Di certo l’ampia presenza di disarmonie, sovrastrutture e spunti sghembi – influenzati da realtà come Gorguts, Ulcerate o Artificial Brain – porta il gruppo statunitense ad allontanarsi dalle sonorità più groovy e rotonde e da quel tiro spesso vicino ai primi Decapitated che avevano contraddistinto i lavori precedenti, tuttavia nel sound è comunque rimasta una componente più dura e concreta, talvolta dotata di una cupa verve epica che aiuta la band a differenziarsi un pochino in quel marasma di formazioni odierne sempre alla ricerca di geometrie sonore estremamente complesse. Tracce come “Harrowing Manifestation” e “Library of Babel” si espandono ritmicamente partendo da un approccio solenne figlio dei Morbid Angel più quadrati, svelando una vena compositiva tutto sommato poliedrica, abbinata a una apprezzabilissima capacità di sintesi. I ragazzi texani provano insomma a presentarsi come un gruppo vagamente intellettuale ma anche concreto, tramite un songwriting percorso interamente da una precisa volontà di reinterpretare il proprio universo sonoro senza mai perdere contatto con i principi base del death metal.
Durante l’ascolto di “Untethered Abyss” non si resta esattamente a bocca aperta, ma al contempo non si può dire che il quintetto sia incompetente, dato che riesce a imbastire una tracklist scorrevole e a muoversi sapientemente ispirato dalle lezioni del passato quanto da una propria personalità intelligentemente defilata. Per essere il risultato di una gestazione lunghissima e travagliata, questo è un ritorno davvero niente male.

TRACKLIST

  1. Horizonless Realm of Mechanical Retribution
  2. Given to the Colony
  3. Harrowing Manifestation
  4. Red Hook
  5. Library of Babel
  6. Mortuus in Perpetuum
  7. Isolated Malevolence
  8. Reanimated Kin
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.