CELESTIAL WIZARD – Winds Of The Cosmos

Pubblicato il 20/01/2023 da
voto
6.0
  • Band: CELESTIAL WIZARD
  • Durata: 00:43:45
  • Disponibile dal: 20/01/2023
  • Etichetta:
  • Scarlet Records

Spotify:

Apple Music:

Ancora un’operazione di ‘recupero’ da parte della Scarlet Records: riproporre album usciti recentemente nel circuito indipendente delle autoproduzioni, per lanciarli nel contesto della distribuzione discografica della label. Stavolta si tratta di “Winds Of The Cosmos” degli statunitensi Celestial Wizard: disco autopubblicato fatto circolare nel 2022, che oggi riacquista visibilità.
Purtroppo però, ascoltando la musica dei giovani di Denver, non sembra trattarsi di un lavoro tanto eclatante da richiedere una ripubblicazione. I Celestial Wizard, infatti, propongono un death melodico dalle forti tinte power – ma, attenzione: non si possono proporre congruenze con Children Of Bodom o altri maestri del genere, perché questa band, nel rispettosissimo tentativo di assumere una certa personalità, propone un sound piuttosto distante dagli archetipi musicali capaci di mescolare melo-death e certo power metal. C’è molta più vicinanza con il mare magnum svedese contemporaneo (specialmente nella costruzione di riff e in generale nel lavoro chitarristico) e con certo metalcore ruvido (soprattutto nella gestione delle parti vocali, piuttosto vicine al death metal e con elementi melodici poco ‘catchy’). La presenza di tastiere – più che altro tappeti tastieristici, quasi mai orchestrali – e una sorta di grezza epicità di fondo, in grado di rendere alla fine il tutto molto molto vicino agli Amon Amarth, costituiscono il nocciolo personale dei Celestial Wizard.  Ma quello che conta, come sempre, è l’esito: e purtroppo “Winds Of The Cosmos” è un album che si spegne dopo pochi minuti, come se gli arrangiamenti ruotassero su stessi, con canzoni molto simili tra loro e senza mai un vero impatto – se non, forse, in qualche frangente come nel singolo “Ice Realm”. Certamente non si tratta di un prodotto inascoltabile, essendo buona la produzione, buonissime le performance dei singoli membri, mai del tutto brutte le canzoni presenti, ma al contempo si configura come un disco davvero facilmente dimenticabile, troppo spesso vuoto.
Dispiace assistere a un potenziale simile che si schianta contro una capacità compositiva troppo debole, troppo derivativa, troppo piatta: ma al contempo si ha la sensazione che i Celestial Wizard potranno rifarsi assestando presto un lavoro di alta qualità, perché le capacità tecniche sono conclamate, l’orizzonte musicale è ben definito… E dunque ciò che manca è ‘solo’ fare centro componendo almeno un ventaglio di canzoni buone davvero.

TRACKLIST

  1. Andromeda
  2. Revenant
  3. Ice Realm
  4. Powerthrone
  5. Eternal Scourge
  6. Steel Chrysalis
  7. Undead Renegade
  8. Cyberhawk
  9. Winds Of The Cosmos
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.