CELLADOR – Leaving All Behind

Pubblicato il 06/08/2005 da
voto
7.0
  • Band: CELLADOR
  • Durata: 00:23:22
  • Disponibile dal: /06/2005
  • Etichetta:
  • Distributore:

Esordio assoluto per questi cinque ragazzi del Nebraska che, fattopiuttosto insolito data la provenienza, propongono un melodic powermetal di stampo prettamente nordeuropeo. I Cellador quindi ci offronoun demo nel quale fanno capolino Helloween e primi Edguy, oltre ad unabuona dose di Dragonforce, power band inglese in fortissima ascesa.Nonostante una produzione che non fa certo scintille, la band riesce afar capire che ci sa fare. L’iniziale “Leaving All Behind”, nonostanteil singer Michael Smith chieda troppo alle proprie corde vocali, è unapower song grintosa come da tempo non si sentiva, con le melodie sempreben presenti ma che non fanno mai la parte del leone, forse anche peril fatto che le tastiere non compaiono all’interno del lavoro, rendendoil tutto più grezzo. La successiva “Seen Through Time” fa capire che ilgruppo c’è realmente e sta cercando di gettare le basi per un futuroradioso. Ottimo il lavoro della sezione ritmica, con il basso di ValRakhmanov in buona evidenza; le chitarre cercano di emulare il lavorodi Kai Hansen nei primi album dei Gamma Ray e il gusto per la melodiadei due Axemen, Chris Petersen e Sam Chatham, fa il resto,consegnandoci una traccia che non avrebbe sfigurato su un album quale“Heading For Tomorrow”. “Forever Unbound” ricalca le stesse coordinatedelle due precedenti tracce, mentre la conclusiva “No Chances Lost” haun inizio tipicamente power epic salvo poi trasformarsi subito in unamelodic speed song di discreta fattura e di buon impatto. I Celladorprobabilmente eccedono nel minutaggio delle canzoni, in quanto, a partel’opener, tutte le altre superano abbondantemente i sei minuti. Se iragazzi riusciranno a sintetizzare le loro idee e a trovare un buoncontratto discografico, potremmo trovarci davanti ad una next big thingin ambito power. Per ora molto bene, speriamo che i Cellador non siperdano per strada come già successo a molti altri prima di loro.

TRACKLIST

  1. Leaving All Behind
  2. Seen Through Time
  3. Forever Unbound
  4. No Chances Lost
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.