CEPHALIC CARNAGE – Anomalies

Pubblicato il 25/03/2005 da
voto
6.5
  • Band: CEPHALIC CARNAGE
  • Durata: 00:41:02
  • Disponibile dal: 25/03/2005
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Self

Quarto album per gli americani Cephalic Carnage, che avevano lasciato intravedere potenzialità sconvolgenti con il precedente “Lucid Interval” e che, dovendo confermare quanto di buono espresso in passato con questo “Anomalies”, non sembrano essere in grado di tenere fede a tutte le promesse. Grindcore ultratecnico e decisamente sui generis, con incursioni più o meno sporadiche in territori non proprio convenzionali (l’album si concede più di un passaggio dalle parti dello stoner) che sembrano questa volte meno integrate nel suono dei cinque di Denver e maggiormente concentrate in un paio di brani (“Piecemaker”, ad esempio). Come sempre la forza dei Cephalic Carnage è nei riffs spezzati e nervosi, sempre alla soglia della cacofonia ma raramente fuori contesto; anche “Anomalies” evidenzia questa caratteristica del quintetto, ma sembra mancare quella sana (lucida) follia che era invece il fulcro di “Lucid Interval”. Certo, ci sono digressioni interessanti (come le voci pulite in “Dying Will Be The Death Of Me”, forse la migliore del lotto), ma l’idea che emerge dall’ascolto dei dodici brani è che questa volta i nostri abbiano adottato un profilo più basso, componendo un album certamente valido ma meno caratterizzato dei suoi predecessori. Poco si ricorda al termine dell’ascolto, poco torna in mente a distanza di giorni, mancano quelle manciate di secondi indimenticabili che costellavano le tracce degli album precedenti. Se non è una mezza delusione, poco ci manca

TRACKLIST

  1. Scientific Remote Viewing
  2. Wraith
  3. Counting the Days
  4. The Will or the Way
  5. Piecemaker
  6. Enviovore
  7. Dying Will Be The Death Of Me
  8. Inside Is Out
  9. Sleeprace
  10. Kill for Weed
  11. Litany of Failure
  12. Ontogony of Behavior
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.