CERBERUS – Klagelieder – Grabesgesang

Pubblicato il 02/03/2007 da
voto
6.5
  • Band: CERBERUS
  • Durata: 00:44:05
  • Disponibile dal: //2006
  • Etichetta:
  • Schwarzdorn Production
  • Distributore: Andromeda
Streaming non ancora disponibile

Discreto lavoro, questo “Klagelieder – Grabesgegang” dei blackster tedeschi Cerberus, giunti al secondo lavoro patrocinato dalla Schwarzdorn production. I cinque componenti della band infatti riescono a rendere meno monocorde del solito un true black metal non particolarmente originale. Punto di forza dei nostri è la varietà di influenze che li contraddistingue e che passano dal doom di ”Blackend” alla melodia di “If Frozen Fire Falls”, con un guitar work pulito e dei riff memori dei Dissection. Ovviamente, nonostante tutto ciò, l’album resta fortemente connotato da una base raw che si esplicita, oltre che nella voce di Beleth, anche e soprattutto nella sezione ritmica piuttosto scarna ed essenziale. Infatti sia Astrega dietro le pelli che Infernal Doom al basso non suonano una nota più del dovuto, contribuendo in maniera decisiva a forgiare il sound dei Cerberus. La vera marcia in più però sono i due guitarist Dawn e Nebiros, capaci di passare da un riffing zanzaroso e continuo a un più pregevole lavoro di cesello, soprattutto in fase di assolo. La produzione si discosta dalla perfezione e a fare le spese della cosa è soprattutto la sezione ritmica, spesso soffocata dietro le chitarre costantemente in primo piano. I ragazzi non dimenticano di aggiungere alla loro porposta un pizzico di epicità che non guasta mai, come risulterà evidente dall’ascolto di tutte la tracce, in particolare di “Song Of Blood And Ice” e “Drachenland”. Anche in questo caso è il riffing che detta la linea, con il resto della band che segue ossequiosa il lavoro delle due asce. Il lavoro, pur essendo vario e discretamente suonato, risulta spesso alquanto dispersivo e sono necessari diversi ascolti per iniziare ad apprezzarlo, il che potrebbe far desistere più d’uno dall’impresa. Comunque sia i Cerberus si dimostrano un quintetto preparato, ancora piuttosto grezzo ma comunque con un buon avvenire davanti. Consigliati a chi ascolta black a 360 gradi e senza pregiudizi di sorta.

TRACKLIST

  1. Blackend
  2. If Frozen Fire Falls
  3. Drachenland
  4. Seven Gates
  5. Song Of Blood And Ice
  6. Klagelieder - Grabesgesang
  7. Siegestanz
  8. Todestränen
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.