CHILDREN OF BODOM – skeletons in the closet

Pubblicato il 09/10/2009 da
voto
4.5
  • Band: CHILDREN OF BODOM
  • Durata: 01:06:01
  • Disponibile dal: 22/09/2009
  • Etichetta: Spinefarm
  • Distributore: Universal

I Children Of Bodom non hanno nulla da dimostrare. I finlandesi, con una carriera oramai consolidata e un guitar hero dei giorni nostri in formazione, hanno una base di fan solidissima (la Hate Crew), una credibilità costruita in più di dieci anni di attività… e una smodata passione per le cover. Facile aspettarsi, dopo una miriade di b-side e fugaci performance dal vivo, un album dedicato a questo passatempo. Non è altrettanto facile, però, riuscire a realizzarlo con risultati apprezzabili. Un cover album può essere una raccolta-omaggio a un particolare genere musicale, o a delle band che hanno influenzato il percorso formativo degli artisti. Può anche essere una dedica a canzoni o artisti sottostimati, che necessitano di maggiore visibilità al pubblico attuale. Una terza via può essere quella del puro divertimento, rischiosissima se intrapresa per un intero album. Fatte queste considerazioni è facile capire come “Skeletons In The Closet” sia un fallimento strutturato su molteplici livelli: i COB infatti scelgono una scaletta di brani arcinoti, nessuno particolarmente sfidante, e li reinterpretano in maniera spesso scialba e scazzata, senza particolari modifiche che vadano oltre l’inserimento randomico di qualche assolo di chitarra e tastiere. Particolarmente tragica, in certi passaggi, è la prova vocale di Lahio, che arriva a stonare in più di un’occasione senza peraltro risultare comico. Ed è proprio quest’intento comico che sfuma senza appello a decretare il giudizio finale, marchiando a fuoco l’uscita discografica con uno “statene lontani”. L’unico lato positivo, per chi scrive, è che il disco ha fatto venir voglia, dopo tanto tempo, di ascoltare Andrew W.K. e di rimettere in play il DVD de “Il Grande Lebowski”. Ops, un’altra stroncatura.

TRACKLIST

  1. Lookin' Out My Back Door
  2. Hell is for Children
  3. Somebody Put Something In My Drink
  4. Mass Hypnosis
  5. Don't Stop at the Top
  6. Silent Scream
  7. She is Beautiful
  8. Just Dropped In (To See What Condition My Condition Was In)
  9. Bed of Nails
  10. Hellion
  11. Aces High
  12. Rebel Yell
  13. No Commands
  14. Antisocial
  15. Talk Dirty To Me
  16. War Inside My Head
  17. Oops! I Did It Again
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.