CHIMAIRA – The Infection

Pubblicato il 28/04/2009 da
voto
7.5
  • Band: CHIMAIRA
  • Durata: 00:54:08
  • Disponibile dal: 24/04/2009
  • Etichetta: Nuclear Blast
  • Distributore: Warner Bros

Sono lontani gli esordi dei Chimaira, ingiustamente immersi nel calderone nu, vuoi per i dreadlock di Mark Hunter vuoi per il contesto temporale. Nel 2009 la band di Cleveland ha una base di fan solidissima (fatevi un salto nella pagina dei tattoos dedicati su MySpace) e una determinazione incrollabile, e la congiunzione delle due li ha portati a una degna maturità artistica. “The Infection” non stupirà i sostenitori della formazione: certo è l’album più cadenzato e orientato al groove mai partorito dal combo, ma le coordinate stilistiche imperniate sulla concretezza non fanno che ricondurre al solito feeling che sa di oscuro, sgradevole e misantropo, nelle conosciuta e moderna mistura di thrash, death e industrial. Pure quella punta di progressive (la miglior qualità di “Resurrection”) ricompare, nella variazione seppur minima del riffing come nella costruzione inusuale delle canzoni. L’efficienza è totale quando si nota, dopo ripetuti ascolti, quanto nella gelida e monolitica pesantezza dei brani sia presente un affiatamento con pochi eguali, esaltato dalla produzione chirurgica di Ben Schigel, che, volontariamente glaciale, riesce a lucidare ogni passaggio notevole. Si stacca dal resto la conclusiva “The Heart of It All”, strumentale di 14 minuti che incensa la coppia d’asce Arnold/DeVries, sorretta dagli inappuntabili e mai invadenti samples di Spicuzza. Un lavoro impeccabile nella sua interezza quindi, che conferma i Chimaira come una delle band su cui puntare, e si farà valere nella sua dimensione più congeniale: sui palchi di un club saturo e coi volumi all’eccesso.

TRACKLIST

  1. The Venom Inside
  2. Frozen In Time
  3. Coming Alive
  4. Secrets Of The Dead
  5. The Disappearing Sun
  6. Impending Doom
  7. On Broken Glass
  8. Destroy And Dominate
  9. Try To Survive
  10. The Heart Of It All
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.