CIAFF – The Southern Command Of South

Pubblicato il 08/10/2001 da
voto
6
  • Band: CIAFF
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
Streaming non ancora disponibile

Dalla terra della Pizza Connection con furore, ecco a voi i nuovi terroristi del brutal core. Ciaff, non è soltanto il nuovo progetto di Rico Big G/One(aka Enrico degli Undertakers) e Butch Natrella (ex-Undertakers), ma una maleducatissima eiaculazione di dolore in faccia al perbenismo e nel fianco del politically correct. Ciaff è violenza, distruzione e mafia. Ciaff è vomito che unisce Six Feet Under, Biohazard e Agnostic Front, brutal death e hip hop, hardcore e crust: attitudine deviata, malattia e disordine come solo le menti malate di Enrico e Butch avrebbero potuto partorire. ‘Ignorant core’, come amano definire il loro “Southern Command Of Violence”, ‘crossover’, come potremmo dire noi, che siamo dall’altra parte della barricata; ma attenzione, non si tratta della solita abbuffata americanoide di stereotipi e buone maniere: nei Ciaff c’è anti-conformismo, anti-commercialità ed insofferenza verso una società sonnambula e devitalizzata. Non avrete quindi a che fare con uno dei tanti scimpanzé ammaestrati di Limp Bizkit o Linkin Park, ma una vera e propria associazione a delinquere che attraverso la ‘musica’ raggiunge il suo scopo sovversivo. “Pigs In Uniform”, “The Southern Command Of Violence”, “Hang’Em High” e la devastante versione crust di “2 Song” dei Blur sono solo alcuni dei selling points di un album che farà sicuramente parlare di sé a lungo. Aprite la bocca, e siate pronti a ricevere questa nuova cementata di ignoranza e disgusto chiamata Ciaff. Senza timore, mi raccomando.

TRACKLIST

  1. The Southern Command Of Violence
  2. State Of Repression
  3. Pigs In Uniform
  4. We Wanna Beat You
  5. Hang'Em High
  6. I Don't Care
  7. Hard Blues In A Brutal Song
  8. 2 Song
  9. Ciaff's Family
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.