CIRCUS MAXIMUS – The 1st Chapter

Pubblicato il 18/06/2005 da
voto
7.0
  • Band: CIRCUS MAXIMUS
  • Durata: 01:10:39
  • Disponibile dal: 16/05/2005
  • Etichetta: Frontiers
  • Distributore: Frontiers

Streaming:

La Norvegia non è solo la terra del black metal e dei suoi folli e bizzarri interpreti, ma è anche il paese del validissimo cantante Jorn Lande e soprattutto degli storici hard rocker TNT. Da questo momento in poi la Norvegia sarà anche la terra dei Circus Maximus, autori di un sorprendente disco di debutto che non ci sentiamo temerari a definire come la perfetta sintesi tra l’hard rock scandinavo ed il corposo e sofisticato prog metal americano. “Alive” è certamente illuminante in questo senso, in quanto fa trasparire senza mezzi termini il fascino esercitato sulla band dai Dream Theater e dai TNT, questi ultimi veri ispiratori del cantante Michael Eriksen, abile epigono di Tony Harnell nel proporre linee vocali sempre melodiche ed accattivanti. Ma la vena creativa dei musicisti coinvolti non si ferma di certo qui, anzi, col passare dei minuti prende sempre più forma uno stile personale che trova la sua essenza nel perfetto bilanciamento tra parti melodiche ed altre vigorosamente heavy. Nasce così una canzone come “Sin”, in cui una fitta ragnatela metallica ben si intreccia a leggiadre melodie dal vago sapore mediorientale, o come la lunga “Glory Of The Empire” in cui le impennate chitarristiche in stile Pretty Maids di Mats Haugen, si incastrano alla perfezione con il retrogusto medioevaleggiante creato dalle tastiere di Espen Storo. I Circus Maximus si spingono oltre con il power prog di “Biosfear”, uno strumentale fantasioso come non era dato sentire da anni, e ci regalano diciannove minuti da sogno con la title-track, in cui è udibile un certo rock progressivo anni Settanta dai tratti ipnotici condito da ritmiche ai limiti del thrash e da spaccati melodici ruffiani. Per concludere, non possiamo non sottolineare come questo disco porti una ventata d’aria fresca nel panorama progressive, mai come negli ultimi tempi imprigionato nei suoi stessi schemi ed incapace di staccarsi dalla tecnica fine a se stessa.

TRACKLIST

  1. Sin
  2. Alive
  3. Glory Of The Empire
  4. Biosfear
  5. Silence From Angels Above
  6. Why Am I Here
  7. The Prophecy
  8. The 1st Chapetr
  9. Haunted Dream (bonus track)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.