CLAMFIGHT – III

Pubblicato il 19/01/2018 da
voto
7.0
  • Band: CLAMFIGHT
  • Durata: 46:40
  • Disponibile dal: 12/01/2018
  • Etichetta: Argonauta Records
  • Distributore: Goodfellas

Decisamente accattivante il terzo album per la formazione tutta East Coast dei Clamfight. A metà tra lo stoner e lo sludge dei primi Mastodon, le tinte del terzo full length per il quartetto di Philadelphia restano sempre le medesime che avevano contraddistinto la loro produzione precedente, senza grandi virate o stravolgimenti. “Whale Road” apre le danze con i suoi 11 minuti di veemenza vocale à la Neurosis, intervallati da sprazzi quasi desert rock di cui ormai si infittisce quasi tutto il panorama di genere e d’etichetta, mantenendo però un ottimo contrappunto alla potenza espressiva del brano, soprattutto nel dilatato finale simil-drone.  L’eco Neurosis si fa ancora più forte con “Echoes In Stone” seppur senza la complessità stilistica della band di Oakland, ma il tutto è più orientato su un appeal più diretto e senza troppi fronzoli, pur insistendo su un’attitudine vicino alla psichedelia, come nella successiva “Eynhallow” (figlia delle migliori epopee sabbathiane) e nell’ultima ” History of the earls of Orkney”, dove sembrano tornare gli echi divagatori di certi Earthless, piacevolmente inseriti in una quasi narrazione che conclude l’intero lavoro in pompa magna e lascia spazio ad un nuovo ri-ascolto quasi immediato. I Clamfight certamente non fanno e dicono nulla che non si possa trovare in milioni di altri prodotti similari, ma l’onestà della loro proposta giova sicuramente ad un ascolto piacevole e disinvolto ad un album che può regalare molto più del suo standard. Un album capace di offrire dei veri scorci di musica vera e ancora suonata con passione, figlia naturale dei suoi padri fondatori e portatrice del Verbo della musica dilatata e pesante.

TRACKLIST

  1. Whale Road
  2. Selkie
  3. Echoes in Stone
  4. Einhallow
  5. History of the earls of Orkney
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.