COLDCELL – Those

Pubblicato il 31/10/2017 da
voto
8.0
  • Band: COLDCELL
  • Durata: 00:54:41
  • Disponibile dal: 03/11/2017
  • Etichetta: Czar Of Crickets Productions
  • Distributore: Audioglobe

Streaming:

Terzo lavoro in studio per gli svizzeri ColdCell e ulteriore passo avanti, dopo gli ottimi “Generation Abomination” e “Lowlife”. Questo nuovo “Those” segna un leggero cambio di stile, naturale evoluzione dell’approccio nichilista e gelido della band e riesce a compiere un piccolo miracolo: suonare moderno pur restando ancorato a un classico black metal senza fronzoli e contaminazioni. Delle mille derive in cui questo genere si è declinato durante gli anni, quella dei ColdCell è una delle più riuscite e apprezzabili, caratterizzata da un sound glaciale che esprime un odio senza compromessi verso la vita e i valori in cui la società umana si rispecchia. In pratica, l’approccio più puro e privo di compromessi che questo stile richiede. Eppure, “Those” non è un disco classico, anzi; si discosta anni luce dal sound sporco dei gruppi della prima ora o da quelli che ostinatamente si ancorano ai prime mover: se l’approccio musicale, infatti, è quanto di più intransigente, i cinque blackster di Basilea compongono e registrano come è giusto fare nel 2017, senza nostalgie posticce che poco senso avrebbero (e hanno avuto) dopo gli anni Novanta. Nella musica dei ColdCell c’è qualcosa degli Schammasch, molto delle “sensazioni” più recenti come Uada e Mgła e moltissimo di personale. “Those” è un disco che si fa apprezzare poco per volta e che avvolge nelle sue atmosfere di disprezzo e odio ascolto dopo ascolto: i pezzi che all’inizio sembrano i più ostici, a causa della loro lunghezza, sono anche i migliori; delle vere e proprie gemme oscure e crepuscolari, plumbee e violente con passaggi atmosferici e violenza inaudita e massacrante. “Tainted Thoughts”, la strabiliante e angosciante “Drought In The Heart” (uno di quei pezzi che vale una carriera) e la conclusiva “Heritage” sono sicuramente gli highlight di questo lavoro, dove la mancanza di luce e la rabbiosa affermazione dell’inutilità dell’esistenza vengono espresse magistralmente dai cambi di tempo, dai numerosi arpeggi e dalla voce carica di ira e disperazione. Lo scream di S è l’anima dannata di questo disco, un vortice di sensazioni e sentimenti che non concede tregua e riposo; i cambi di tempo cui accennavamo spostano il ritmo dal midtempo che compare praticamente in ogni pezzo e, spesso, ne è il cuore, a rallentamenti rarefatti che rendono quasi atmosferico l’album, oppure a tirate e sfuriate velocissime. Il sonno della ragione genera mostri, si dice, così “Sleep Of Reason” ci regala atmosfere malate, con un cantato che continua a cambiare e ricorda l’insana follia del miglior Attila, così come nelle dissonanze di “Entity II”. “Those” è un disco magistralmente composto e arrangiato, suonato con classe e gusto e arricchito da una prova vocale che ha dello straordinario. E’ facile perdersi nella miriade di uscite che costellano il nero cielo del black metal, così come è facile perdere l’entusiasmo a causa delle innumerevoli band fotocopia o perdere la purezza del genere nelle commistioni con mille altri stili musicali. Ma esistono musicisti come i ColdCell, che portano un vento glaciale di nuovo, senza stravolgere e suonando black metal come ci si aspetta nell’anno 2017. Non vogliamo certo dire che il loro approccio sia l’unico possibile, ma la strada uggiosa e malsana indicataci dagli svizzeri è sicuramente degna di nota e merita di essere seguita, analizzata e percorsa con passi lenti e circospetti. Non perdetevi questo disco, ve ne pentireste.

 

TRACKLIST

  1. Growing Girth
  2. Entity I
  3. Seize The Whole
  4. Tainted Thoughts
  5. Sleep Of Reason
  6. Entity II
  7. Drought In The Heart
  8. Heritage
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.