CONFINED WITHIN – Ashes Of A Fallen Kingdom

Pubblicato il 07/08/2011 da
voto
6.0
  • Band: CONFINED WITHIN
  • Durata: 00:41:06
  • Disponibile dal:
  • Etichetta:
  • Rising Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Se Benedetta Parodi, invece di un programma di cucina, conducesse una striscia quotidiana sul metalcore (“Moshato e ascoltato”?) questo “Ashes Of A Fallen Kingdom”, opera prima degli inglesi Confined Within, meriterebbe sicuramente una puntata, che suonerebbe più o meno così: stendete uno sfondo di metallo svedese, farcitelo con una bella dose di ritornelli melodici, spolverate con un po’ di breakdown a piacere, decorate con un paio di intermezzi acustici ed infornate il tutto con una produzione potente fino ad avere una bella crosta di groove. Facili ironie a parte, e sgomberato il campo da ogni, se pur vaga, pretesa di originalità, bisogna riconoscere che per il resto l’opera prima del quintetto albionico non suona affatto male, soprattutto per orecchie ancora affezionate agli As I Lay Dying di “Shadows Are Security” o agli Haste The Day di “When Everything Falls”. Rispetto a questi traspare da parte dei nostri una più spiccata ricerca melodica ma, quando i nostri spingono sull’acceleratore, ne escono pezzi dotati di un buon tiro come “We The Kings”, “Abandoned”, “When The World Stops Turning” o “Beginnings”, il cui unico limite è quello di scadere nei soliti cliché. Come tutte le band arrivate fuori tempo massimo, il rischio è quello di raccogliere solo le briciole o meglio, a giudicare dal monicker, di restare confinati nella polvere di un genere ormai al tramonto. Se però avete ancora fame di metalcore, “Ashes Of A Fallen Kingdom” si prepara in un attimo e saprà saziare il vostro appetito, almeno fino alla prossima puntata.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. We The Kings
  3. Forgotten
  4. Demons
  5. Lullaby
  6. Abandoned
  7. When The World Stops Turning
  8. Miles Away
  9. Beginnings
  10. An Underlying Past
  11. Chasing Ghosts
  12. Memories Of You
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.