CONTRARIAN – Their Worm Never Dies

Pubblicato il 19/03/2019 da
voto
7.0
  • Band: CONTRARIAN
  • Durata: 00:37:14
  • Disponibile dal: 15/03/2019
  • Etichetta: Willowtip Records
  • Distributore:

Per quella che è la loro terza prova sulla lunga distanza, edita ancora una volta da Willowtip, i Contrarian si giocano la carta del concept album a sfondo fantasy. Una mossa all’apparenza stridente con il suono che fin qui ne ha contraddistinto il percorso musicale (e che, a scanso di equivoci, non è stato abbandonato del nuovo “Their Worm Never Dies”), giustificata però da un songwriting ulteriormente affinatosi rispetto a quello dei precedenti “To Perceive Is to Suffer” e “Polemic”, pronto a mettersi in gioco sulla scia di una rinnovata sensibilità e di doti immaginifiche non poi così auspicabili.
Sette brani in cui il techno-death del gruppo newyorkese, qui raggiunto da George Kollias nella duplice veste di cantante/batterista, riduce ai minimi termini le spigolosità in favore di un approccio più morbido e arioso, librandosi in una sorta di etere azzurro che solo a tratti si tinge di pura veemenza. Il fulcro della proposta del quartetto si confermano gli intrecci di chitarra: fin dalla sinuosa opener “Vaskania (The Evil Eye)”, Jim Tasikas e Brian Mason lavorano all’unisono per creare delle basi tumultuose sulle quali, di volta in volta, si innestano una serie di melodie elegiache e cristalline, fondamentali nello sviluppo narrativo della tracklist e nell’economia delle singole composizioni. Un suono sì tecnico e articolato, condotto per mano dalla solita, strabordante prova di Kollias dietro i tamburi, ma che non prescinde mai dal cuore dei suoi autori, ben sottolineato da una produzione calda e organica e dalla precisa volontà di affrancarsi dagli onanismi e dalla rigidezza di molti act analoghi. Non convince del tutto la ridondanza di alcuni episodi nella parte centrale, ma l’esperienza d’ascolto resta comunque appagante.

TRACKLIST

  1. Vaskania (The Evil Eye)
  2. Exorcism
  3. My Curse
  4. The Petition
  5. Among the Misled
  6. Their Worm Never Dies
  7. Whomsoever Worships the Whiteworm
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.