CORPUS CHRISTI – A Feast For Crows

Pubblicato il 02/09/2010 da
voto
6.5
  • Band: CORPUS CHRISTI
  • Durata: 00:43:32
  • Disponibile dal: 06/07/2010
  • Etichetta: Victory Records
  • Distributore:

Li ritroviamo a soltanto un anno di distanza dopo quel debutto che rispondeva al nome di “The Darker Shades Of White”, con una line up completamente stravolta. Max O’Connell ad esempio da bassista e cantante si ritrova ad essere unica voce. In questo caso lo stravolgimento della band e il cambio di qualche membro sembra aver giovato ai Corpus Christi, band ultracristiana che si dedica ad un metalcore piuttosto canonico. Li avevamo lasciati come band completamente debitrice al sound degli As I Lay Dying (complici anche le tematiche uguali?), ma oggi li ritroviamo un po’ migliorati sotto questo aspetto. Il loro sound rimane sempre abbastanza generico e non è nulla di così memorabile o riconoscibile ad un primo ascolto. Però dal punto di vista del songwriting si riscontra un certo miglioramento, abbiamo notato infatti un maggior dinamismo e una fluidità davvero niente male in questo riffing tra lo swedish melodic death e il metalcore. Le clean vocals poi sono di quelle che cariano i denti: smaccatamente ruffiane, melodiche all’ennesima potenza e che al secondo ascolto si sono già inchiodate al cervello. Però hanno il pregio di essere ben inserite nel contesto e tutto sommato ci piacciono, riescono cioè a trasmetterci un certo pathos e una certa intensità che spesso manca alle band che si cimentano in queste soluzioni. Se il debutto non ci aveva di certo impressionato, questo secondo disco vede un bel passo in avanti da parte dei Corpus Christi, che ora hanno solo il compito di trovare una loro dimensione stabile e un loro ruolo all’interno di un panorama ultrainflazionato e, soprattutto, sovraffollato. Non sarà facile, ma noi li aspettiamo alla prossima uscita.

TRACKLIST

  1. The Red Horse Is Upon Us
  2. A Portrait of Modern Greed
  3. Monuments
  4. Betrayed Redemption
  5. Little Miss Letyouknow
  6. Windwalker
  7. Broken Man
  8. Blood in the Water
  9. Invictus
  10. (Seeing You Again) For the First Time
  11. Shepherds In Sheep's Clothing
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.