CORPUS CHRISTI – The Darker Shades Of White

Pubblicato il 19/03/2009 da
voto
6.0
  • Band: CORPUS CHRISTI
  • Durata: 00:44:42
  • Disponibile dal: 17/02/2009
  • Etichetta: Victory Records
  • Distributore: Venus
In precedenza conosciuti come Skintrade, gli americani Corpus Christi vengono ingaggiati dalla Victory per il loro debutto discografico. Diciamo subito che “The Darker Shades Of White” è un disco rivolto solo ed esclusivamente agli amanti delle sonorità metalcore, suonato da ragazzi che si divertono ad imbracciare i loro strumenti e a proporre il genere di musica che amano di più. Il gruppo a cui i nostri si ispirano maggiormente sono sicuramente gli As I Lay Dying: il riffing di chitarra va a riprendere pari pari certe soluzioni, prese peraltro a loro volta dalla scena melodic death svedese, così come la parte ritmica, saltellante e con la sua doppia cassa triggerata e in evidenza. I testi: principalmente di radice cristiana, con argomenti quali la lotta quotidiana contro le difficoltà della vita e via dicendo. Nel background musicale del quintetto ci sono anche i Killswitch Engage, da cui traggono forte ispirazione le voci pulite. Queste non saranno nulla di trascendentale dal punto di vista tecnico ed esecutivo, ma hanno il pregio di inserirsi in maniera fluida nelle composizioni, senza essere stucchevoli o fuori luogo. In ultimo abbiamo qualche inserto struggente, specie nei finali delle tracce, che si ispira a sonorità screamo che oggi band quali Bring Me The Horizon stanno riproponendo, con urla strazianti su ritmiche rallentate e paranoiche. Come avrete intuito l’originalità non è proprio di casa, ascoltando “The Darker Shades Of White” ad occhi chiusi vi verranno in mente chissà quante altre band, e probabilmente prima di arrivare ai Corpus Christi ne elencherete almeno una decina. Tuttavia nel complesso siamo davanti ad un album ben suonato e divertente, da consigliare a chi alla mattina appena alzato, al posto delle flessioni, fa mulinellare le braccia.

TRACKLIST

  1. Parade of Scars
  2. It's Always Darkest Before the Dawn
  3. Marilyn
  4. Baptized In Fire
  5. Until the Day
  6. Fight For Your King
  7. Starry Nights, Cloudy Hearts
  8. Western Downfall
  9. Sacrifice
  10. I Will Forget
  11. Prodigal
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.