CRAWLING CHAOS – Goatsucker

Pubblicato il 23/04/2009 da
voto
4.5

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Arrivano da Rimini, nati nel 2004, e dopo una discreta attività dal vivo si propongono con questo EP registrato in maniera professionale: sono i Crawling Chaos, e propongono una sorta di death metal che cerca divagazione nei diversi confini musicali, sempre metallici. La base di partenza è quindi un death melodico, di natura svedese, con il classico growl pesante in sede vocale. Proprio la voce è uno dei primi elementi che non colpisce, abbastanza monocorde e piuttosto anonima. Altra cosa che non va sono i suoni, molto asfittici, specie quelli di batteria che sanno quasi di finto. I nostri sembrano molto volenterosi e preparati, però quel che manca, quel che non si riesce proprio a percepire, è il cosiddetto amalgama. I chitarristi infatti, e anche il bassista, sono alla perenne ricerca della trama intricata, del virtuosismo, però così le canzoni non prendono una forma concreta e godibile. Troverete di tutto di più, nei quattro pezzi di questo “Goatsucker”: parti veloci (“Companion Of The Vagabond”) e parti molto più melodiche (“Gates Of Fire”), ma la proposta musicale dei nostri non ci ha convinti. La strada per la maturazione sembra essere ancora lontana.

TRACKLIST

  1. Flutes Cacophony
  2. Companion Of The Vagabond
  3. Gates Of Fire
  4. Urban War
  5. Softly Morbid Growth
  6. Progenicide
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.