CREMATORY – Oblivion

Pubblicato il 04/04/2018 da
voto
6.5
  • Band: CREMATORY
  • Durata: 00:54:06
  • Disponibile dal: 13/04/2018
  • Etichetta: SPV Records
  • Distributore: Audioglobe

Il mercato discografico ai tempi dello streaming, si sa, non è facile, anche se hai la fortuna di vivere nel paese più redditizio per il nostro genere preferito e hai iniziato a costruirti una fan base agli albori di internet. La disaffezione del pubblico – evidenziata dai dati di vendita e dalla presenza ai concerti, ma evidentemente sintomatica di una qualità troppo altalenante – sembra aver portato i Crematory a un passo dallo scioglimento: per ammissione della band stessa, questo quattordicesimo (!) album potrebbe essere l’ultimo capitolo, a meno di un’inversione di tendenza da parte dei fan. In attesa di vedere il corso degli eventi, possiamo per il momento dire che, se davvero “Oblivion” dovesse essere l’epitaffio artistico del sestetto teutonico, sarebbe un modo dignitoso di congedarsi. Pur senza variare un canovaccio ormai consolidato (o forse proprio grazie a questo effetto Madeleine di Proust), Felix e soci confezionano infatti un lotto di canzoni che ripescano il meglio della produzione recente, riportandoci a tratti ai fasti di “Believe”, “Klagebilder” o “Antiserum”. Dopo l’intro cinematografica, in quasi un’ora di durata trovano dunque spazio i classici pezzi da ‘cine-balera’ (“Salvation”, “Revenge Is Mine”, “Wrong Side”, “Blessed”, “Demon Inside”), ma anche qualche piacevole digressione verso il goth ’n roll più delicato (“Stay With Me”) o verso il dancefloor più trasgressivo (“Immortal”). Peccato per l’assenza di brani in lingua madre e per qualche episodio troppo scontato (“Ghost Of The Past”, la titletrack), ma alla fine “Oblivion” sintetizza perfettamente una carriera in chiaroscuro per quella che comunque resta una delle più longeve gothic metal band in Europa, cui va quanto meno riconosciuto l’onore delle armi.

TRACKLIST

  1. Expectation
  2. Salvation
  3. Ghost Of The Past
  4. Until The Dawn
  5. Revenge Is Mine
  6. Wrong Side
  7. Stay With Me
  8. For All Of Us
  9. Immortal
  10. Oblivion
  11. Cemetary Stillness
  12. Blessed
  13. Demon Inside
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.