CRIPTUM – Monolite

Pubblicato il 06/12/2012 da
voto
7.0
  • Band: CRIPTUM
  • Durata: 00:41:00
  • Disponibile dal: 20/08/2012
  • Etichetta: Unlight Productions
  • Distributore:

Streaming:

Il black metal in stile italiano con il cantato in lingua italiana ormai è di casa, nel senso di trendy. Non ce ne vogliano gli umbri Criptum, il loro caso è un semplice pretesto per una riflessione sul filone black metal con il cantato in italiano e con un determinato uso del linguaggio che da anni sta imperando nella nostra scena. Niente di male, ma anche in un genere musicale anticonformista e contro il sistema business (ma anche qui fino ad un certo punto) come il black metal esistono dei trend. Oggi sembra che tutti i gruppi underground del nostro territorio suonino un solo tipo di black metal e con il cantato esclusivamente in italiano, speriamo in futuro la scena nostrana torni ad essere più diversificata come qualche anno addietro. Detto questo, che chiama in causa i Criptum ma anche altre centinaia di band italiane, diciamo che il duo umbro è stato capace già alla prima apparizione su lunga distanza di un’ottima prova. La produzione non è underground, bensì presenta suoni ben definiti ed equilibrati. Il sound è secco e freddo, i ritmi sono serrati e, nonostante il cantato dei Criptum su questo album rappresenti l’elemento chiave, capace di sconvolgere o settare gli equilibri dell’intera release, è il riffing che merita particolare attenzione. Non perché sia innovativo o trascendentale, ma perché è già discretamente personale e soprattutto perché riesce a creare un muro sonoro quando serve e sferzate violente al momento giusto. Il cantato chiaro e ben definito si schianta contro una barriera black metal massiccia e da questo scontro si sprigiona la grande energia di “Monolite”, un masso lanciato a tutta forza contro il vostro viso. Più violenti che atmosferici, i Criptum riescono comunque in alcuni brani a trasportare un po’ dei misteri della loro terra magica ed arcana, l’Umbria. I Criptum si inseriscono ottimamente all’interno del genere black metal in auge attualmente nella nostra scena nazionale e potrebbero essere facilmente apprezzati dai fan di Spite Extreme Wing e Frangar. Debutto che sorprende in positivo.

TRACKLIST

  1. Ab Origine
  2. Sostare Nella Vaghezza
  3. Continuo Infinito Presente
  4. Ego Magnete (Per Assurdo E Per Azzardo)
  5. L'Abbandono Del Sonno
  6. Intermezzo
  7. Il Destino Di Dio
  8. Livida E' La Mia Ombra
  9. Il Futuro Nel Bronzo
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.