CROWPATH – Son Of Sulphur

Pubblicato il 18/03/2006 da
voto
6.5
  • Band: CROWPATH
  • Durata: 00:33:57
  • Disponibile dal: 09/03/2006
  • Etichetta:
  • Earache
  • Distributore: Self

Spotify:

Apple Music:

Nuovo album per gli svedesi Crowpath, una band che nel precedente “Red On Chrome” aveva optato per un metalcore ultra tecnico sulla scia di Coalesce, The Dillinger Escape Plan e Converge. La proposta del quartetto all’epoca non era molto originale, ma si lasciava ascoltare con discreto piacere. Si attendeva dunque questo nuovo full-length con interesse, in quanto si era curiosi di vedere se e come i nostri si sarebbero evoluti. Bisogna dire che su “Son Of Sulphur” il songwriting continua a funzionare piuttosto bene, ma sul fronte personalità i Crowpath dimostrano ancora di avere molti margini di miglioramento. Non che la cosa sia insopportabile – in fin dei conti, al giorno d’oggi sono migliaia i gruppi che non propongono nulla di nuovo – ma spiace un po’ vedere una formazione tanto preparata tecnicamente dipendere ancora in maniera così evidente da stilemi creati da altri. I quattro pestano che è un piacere e ci offrono spesso canzoni di indubbio spessore, però manca sempre loro quel quid in grado di fargli compiere il salto di qualità. La tracklist di “Son Of Sulphur” si lascia ascoltare assai volentieri, ma quasi chiunque potrebbe scambiarla con facilità per un’opera di una delle band citate in apertura. Il marchio di fabbrica Crowpath purtroppo ancora non esiste… nel platter ci sono sì buone canzoni, ma di idee proprie se ne vedono veramente poche. In definitiva, lungi da noi bocciare il gruppo, però il prossimo lavoro dovrà assolutamente presentare qualche novità!

TRACKLIST

  1. Candles And Kerosene
  2. The Will To Burn
  3. Chased, Caught And Charged
  4. Pigeonsmasher
  5. Children Of Boredom
  6. Self Destructive Pessimist
  7. Seed Of Arson
  8. Picked Clean
  9. The Lycanthrope
  10. Scab Coated Attraction
  11. Lights Out, Left For Dead
  12. End In Water
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.