CRUCIFIED BARBARA – Til Death Do Us Party

Pubblicato il 25/03/2009 da
voto
6.5
  • Band: CRUCIFIED BARBARA
  • Durata: 00:40:20
  • Disponibile dal: 23/03/2009
  • Etichetta: GMR Music
  • Distributore:

Streaming:

Nuovo album per le Crucified Barbara, band svedese formata da quattro belle fanciulle, tanto per usare un eufemismo, e dedita ad un hard rock che ogni tanto strizza l’occhio all’heavy metal. Questo “Til Death Do Us Party” segna un buon passo in avanti per il gruppo, il tour effettuato di supporto a Clutch e Motörhead e la produzione (nonché collaborazione in un pezzo) di Mats Leven hanno consentito alle quattro svedesi di sfornare un album competitivo. L’album, che gode quindi di ottimi suoni di registrazione, molto potenti e compatti, parte subito con un uno-due travolgente, “Killer On His Knees” si fa conoscere subito con il suo ritmo trascinante e il refrain melodico veramente coinvolgente. La successiva “Pain And Pleasure” rallenta un attimo i ritmi prima che arrivi “Sex Action” a farvi cantare il ritornello fin troppo melodico, come del resto tutto il brano. A metà album troviamo la ballad, “Jennyfer”, che ricorda un po’ “Carrie” degli Europe. Mats Leven ha prestato la sua ugola sul brano, la sua prestazione è al solito superba, la canzone – anche in virtù di questo duetto molto romantico – consente di rifiatare un po’ anche se scade ben presto nello smielato. Altra collaborazione illustre è quella di Phil Campbell dei Motörhead, che ha suonato un assolo di chitarra su “Dark Side”, dove il suono di basso molto ruvido e potente fa da colonna portante al brano. L’assolo, manco a dirlo, è supremo. Complessivamente valido, l’album, certo dopo un po’ l’eccessiva melodia delle canzoni, o il cantato femminile se preferite, rischia di far scemare un po’ l’attenzione. Sta a voi quindi scegliere, l’hard rock delle quattro svedesi è comunque trascinante.

TRACKLIST

  1. Killer On His Knees
  2. Pain & Pleasure
  3. Sex Action
  4. Creatures
  5. Jennyfer
  6. Dark Side
  7. Can't Handle Love
  8. Blackened Bones
  9. Danger Danger
  10. Rats
  11. Feels Like Death
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.