CRYONIC TEMPLE – Deliverance

Pubblicato il 27/07/2018 da
voto
5.5
  • Band: CRYONIC TEMPLE
  • Durata: 01:02:42
  • Disponibile dal: 20/07/2018
  • Etichetta: Scarlet Records
  • Distributore: Audioglobe

Sentore di motori inceppati: pur proseguendo a pieno ritmo il proprio viaggio interstellare, i Cryonic Temple hanno fatto registrare una leggera sbandata di rotta. Dopo poco più di un anno dall’ultima tappa galattica targata “Into The Glorius Battle”, la power band svedese ha sì rimesso in moto la propria navicella, pronta per una nuova avventura oltre i confini dello spazio, ma qualcosa stavolta non ha seguito il programma della precedente missione. Il nuovo concept, fatto di battaglie interiori ed esteriori, ha sicuramente continuato, sia a livello stilistico che lirico, la strada intrapresa nell’ultimo capitolo ma se le idee, come del resto le capacità individuali di ognuno dei cinque componenti, hanno ricalcato in gran para te quelle espresse nel precedente full-length (con una leggera nota di demerito per la prestazione globale del singer Matias), dal punto di vista della produzione non tutto è andato per il verso giusto. Una sorta di riverbero, infatti, pervade l’intero lavoro, creando un più che fastidioso, nonché onomatopeico, ‘ffff’ all’interno dei vari episodi, così da coprire il sound degli strumenti chiamati in causa. Un arraggiamento precario che fortunatamente viene spazzato via da alcuni pezzi più granitici di altri, come la titletrack, in cui anche la voce del frontman svedese assume maggior vigore e possanza. Brani rapidi (“Knights Of The Sky” e “Pain And Pleasure”) si alternano ad autentiche ballad (“Loneliest Man In Space” e “Swansong Of The Last Emperor”) o a stacchi più cadenzati e rocciosi (“Blood And Shame”) andando quindi a dettare i ritmi di un concept che, secondo chi vi scrive, perde mordente rispetto a quanto realizzato nel recente passato, nonostante il convincente omaggio ‘maideniano’ marchiato dalla bonus track “Insomnia”. Un passo indietro quindi per i Cryonic Temple i quali, nella loro proposta power-space, tentano con ogni mezzo di portare nuova linfa ad un genere, quello power appunto, alla continua ricerca di una nuova rigenerazione.

TRACKLIST

  1. Intro: The Morning After The Longest Day
  2. Rise Eternally Beyond
  3. Through The Storm
  4. Knights Of The Sky
  5. Deliverance
  6. Loneliest Man In Space
  7. Pain And Pleasure
  8. Temple Of Cryonics
  9. Starchild
  10. End Of Days
  11. Swansong Of The Last Emperor
  12. Under Attack
  13. Blood And Shame
  14. Insomnia
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.