CRYPTIC WINTERMOON – A Coming Storm

Pubblicato il 01/06/2003 da
voto
7.0
  • Band: CRYPTIC WINTERMOON
  • Durata: 00:59:25
  • Disponibile dal: 26/05/2003
  • Etichetta:
  • Massacre Records
  • Distributore: Spin-go

Spotify:

Apple Music:

Oscuri rumori…un’inquietante intro al pianoforte…motivetto tanto elementare quanto sinistro…e non appena la prima song esplode in tutta la sua violenza, ecco una masnada d’Orchetti, stridula, brulicante ed armata di tutto punto, precipitarsi fuori dalla torretta-prigione di Cirith Ungol, alla caccia di poveri hobbit spauriti. In una sola, tetra immagine, eccovi descritta la musica dei Cryptic Wintermoon, un giovane six-piece tedesco dedito ad un black metal piuttosto convenzionale, ma che assorbe, provenienti da più parti, varie ed interessanti influenze. Lo spettro di sensazioni attraversato da questo disco, il secondo per la band, è davvero ampio: si va dalla possente ed incessante sfuriata in classico black-style all’arpeggio acustico, evocativo e malinconico, da sottofondi di tastiere composti con maestria ad attacchi thrash degni dei migliori Slayer (va be’, lasciatemi esagerare un po’…), da mid-tempo rocciosi contornati da cori crepuscolari a riff che penetrano nell’anima, ghiacciandola. “A Coming Storm” è un lavoro che si lascia ascoltare con molto piacere: epico, combattivo, intriso di cupe melodie, vario quanto basta affinché non vada persa la doverosa unidirezionalità. Personalmente, lo trovo molto vicino alle sonorità dei primissimi Old Man’s Child (quelli di “Born Of The Flickering”, per intenderci…), un black a 360°, melodico ed articolato in vari episodi che sarebbero tutti meritevoli di menzione in ugual modo. La prestazione del combo germanico è sicuramente più che dignitosa in quanto, senza strafare e senza grandi dimostrazioni di tecnica sopraffina, riesce a trasportare il mood del disco all’interno della materia grigia dell’ascoltatore, donando a quest’ultimo attimi di pura esaltazione. “Hate Revealed”, “Darkness Forever”, “The Righteous Slayer”  sono solo alcuni dei titoli dei pezzi che compongono “A Coming Storm”, quelli che maggiormente colpiscono…ma è tutto l’insieme a dare buonissime impressioni e senza annoiare, ben bilanciato com’è tra melodia e violenza. E’ assai difficile trovare una track di debole impatto in questo album, perché tutto sembra combaciare rasentando la perfezione. I Cryptic Wintermoon non inventeranno nulla di nuovo – pazienza – ma il matrimonio tra black e thrash, con epicità e sinfonia a far da madamigelle, sembra sia riuscito molto bene in questa sede. Ora, però, è meglio che trovi un altro nascondiglio…sento il tanfo d’Orco sempre più vicino… 

TRACKLIST

  1. Hate Revealed
  2. Messiah
  3. Supersatan
  4. Nocturnal Whispers
  5. The Shadowkeep
  6. Dark Crusade
  7. Bastard
  8. A Coming Storm
  9. Darkness Forever
  10. Obsidian Fragments
  11. The Righteous Slayer
  12. Necromancer
  13. Nightcrawler
  14. When All Is Said And Done
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.