CRYSTAL VIPER – Legends

Pubblicato il 26/12/2010 da
voto
7.0
  • Band: CRYSTAL VIPER
  • Durata: 00:46:48
  • Disponibile dal: 22/10/2010
  • Etichetta: AFM Records
  • Distributore: Audioglobe

Ma allora nel 2010 si può ancora suonare power metal senza risultare noiosi, scopiazzatori e privi di mordente! Già autori di una nutrita discografia rilasciata dal 2007 in poi, i polacchi Crystal Viper giungono al primo album da studio per la AFM dopo il live di quest’anno “Defenders Of The Magic Circle: Live In Germany”, titolo che già la dice lunga sulle intenzioni e sul sentiero artistico intrapreso dalla band. Capeggiati dalla molto bella e altrettanto brava Marta Gabriel, i quattro di Katowice irrompono prepotentemente nel vostro stereo con questo “Legends”, raro esempio di power heavy senza compromessi e dotato di spunto, quel pizzico necessario di fantasia e del recupero di quelle sonorità che nella seconda metà degli ottanta e nei primi novanta hanno regalato gloria a Gamma Ray, Helloween e pure Running Wild. Le cose migliori sono nella prima sezione della tracklist, abbassandosi leggermente la qualità e non aggiungendo nulla negli ultimi tre brani originali, senza per questo inficiare il risultato finale. In breve: “The Truth” è solo un’intro recitata, su “The Ghost Ship” e “Blood Of The Heroes” sembra di sentire la versione femminile di Kai Hansen e a tratti di Joacim Cans su basi musicali prettamente power. Con “Greed Is Blind” si viene teletrasportati sull’astronave Helloween ai tempi del primo “Keeper…” ma senza plagiarismi di sorta, mentre sono i Virgin Steele (con i quali i nostri hanno riregistrato la loro “Blood & Gasoline, poi inserita sulla riedizione di “The Marriage Of Heaven And Hell – Part One del 2008) a fare da musa ispiratrice per la pianistica “Sydonia Bork”. L’unico vero e proprio furto del disco avviene su “Black Leviathan”, che prende di forza un’intro a caso di “The X Factor” (Iron Maiden) e lo copia-incolla sulla canzone più epica e dark di “Legends”. Finale in bellezza con la acceptiana “T.V. War” resa discretamente bene e con il diversivo della voce femminile (che qui ricorda addirittura Rolf “Rock’n’Rolf” Kasparek). Disco che vale l’ascolto da parte di un gruppo convinto dei propri mezzi e ispirato. Bravi, Crystal Viper.

TRACKLIST

  1. The Truth (Intro)
  2. The Ghost Ship
  3. Blood Of The Heroes
  4. Greed Is Blind
  5. Sydonia Bork
  6. Goddess Of Death
  7. Night Of The Sin
  8. Secret Of The Black Water
  9. A Man Of Stone
  10. Black Leviathan
  11. T.V. War
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.