CULT OF ERINYES – Blessed Extinction

Pubblicato il 14/11/2013 da
voto
6.5
  • Band: CULT OF ERINYES
  • Durata: 00:43:53
  • Disponibile dal: 28/10/2013
  • Etichetta: Code666
  • Distributore: Audioglobe

L’italianissima Code666 in questo autunno bigio e piovoso lancia sul mercato due prodotti black metal interessanti e destinati a due settori di pubblico differenti. Il nuovo album dei blackster nostrani Handful Of Hate è ottimo per gli amanti della musica nera espressa nella sua forma più tradizionale, mentre per un pubblico dal palato più raffinato o sofisticato i belgi Cult Of Erinyes potranno rivelarsi un’interessante opzione.  Al primo approccio, quest’album potrebbe sembrare un tentativo incompiuto di dare al black metal una forma inusuale, contorta e misteriosa grazie ad uno stile ricercato, un po’ tormentato e dalle sfumature avantgarde. I Cult Of Erinyes potrebbero apparire come una sorta nuovi Shining, quelli svedesi ovviamente, ma senza avere nel proprio sound un livello di follia ed estremismo sonoro simili. I Cult Of Erinyes non suonano musica depressive, nè l’ascolto dei brani di questo “Blessed Extnction” incita o spinge necessariamente al suicidio. Le atmosfere non sono così opprimienti, anzi ci sono alcune parti, come in “Sunken Cities”, in cui l’utilizzo della voce pulita ricorda, e non solo per il tono simile, i grandi Primordial. Le canzoni, per quanto personali e ricercate, non perdono il loro potenziale estremo nonostante il loro black metal sembri calcolato più che suonato istintivamente. La produzione pulita ed asettica dona all’album un tocco freddo e spietato, ma non elimina necessariamente l’atmosfera alla release, piuttosto la indirizza su una dimensione astratta, dove i feeling perdono di incisività perchè uniformatisi ad una realtà marziale che non ammette allo spirito di esprimersi. In un paio di song la band belga riesce a sfornare alcuni riff black metal di tutto rispetto ed i brani difficilmente finiscono per essere scontati. Su questo tipo di black metal in cui i suoni sono freddi, la produzione è appiattita ed i feeling sono stati soppressi in nome di una proposta musicale a tratti avantgarde ed a tratti futurista, i belgi Cult Of Erinyes aggiungono la loro visione distorta e sofferta della musica estrema, senza arrivare però all’estremismo sonoro dei gruppi svedesi depressive black metal, nè di quelli che invocano il caos cosmico come gli ultimi Craft con la loro musica che ha elementi caotici al suo interno. La non linearità dei brani su questo “Blessed Extinction” semplicemente ha altre cause, che vanno ricercate nella visione personale del black metal dei Cult Of Erinyes, un po’ elaborata e un po’ annichilente verso i normali sentimenti umani. Il fatto che lo stile della band non si sbilanci in una direzione ben precisa, verso un futurismo più minimalista e magari forte di elementi industrial o verso il depressive black metal, oppure verso un avantgarde black metal accentuato in stile Arcturus, relega la band ancora nel mistero, in un campo d’indagine ancora aperto, aspettando che questa riveli in futuro le proprie intenzioni. Nel frattempo questa sorta di ibrido un po’ indefinibile potrà attrarre più di qualche curioso. Un album dai buoni spunti, non però un capolavoro e comunque consigliato esclusivamente alle persone che vanno alla ricerca nel black metal di un qualcosa di sofisticato, di elitario. Non sorprende che un gruppo del genere abbia stuzzicato la curiosità di un’etichetta come la Code666, sempre attenta ai gruppi non convenzionali. I Cult Of Erinyes ci provano, ma manca loro il coraggio di azzardare ancor di più e di giocare a viso aperto le proprie carte. Vedremo in futuro cosa ci riserveranno.

TRACKLIST

  1. From The Shattered Skies
  2. 自爆 (Jibaku)
  3. Unspoiled Beauty
  4. Bipolar
  5. Dissolve Into The Stars
  6. Sunken Cities
  7. The Vlasov Notes
  8. Coda
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.