CUT UP – Forensic Nightmares

Pubblicato il 11/07/2015 da
voto
7.0
  • Band: CUT UP
  • Durata: 00:41:09
  • Disponibile dal: 26/06/2015
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

La passione per il (death) metal è dura a morire. Lo sanno bene Tobias Gustafsson ed Erik Rundqvist, che, dopo aver dedicato buona parte della loro vita ai Vomitory, hanno avviato un altro progetto non appena questi ultimi hanno cessato di esistere. Facile vedere in questi Cut Up i naturali eredi degli storici death metaller svedesi, nonostante la lineup conti pure su ex membri di Coldworker e Fetus Stench; il suono, d’altra parte, deriva ampiamente da quanto sperimentato dai Vomitory negli ultimi anni della loro lunga carriera. Siamo insomma di fronte ad un death metal classicissimo, ora velato di vecchio grind di scuola Earache, ora sfociante in scariche prettamente slayeriane; le canzoni tendono a puntare quasi sempre sull’impatto, ma non mancano digressioni in midtempo e parentesi melodiche che danno spessore alla proposta. Ascoltando “Forensic Nightmares” vengono quindi alla mente i vari “Terrorize Brutalize Sodomize”, “Carnage Euphoria” ed “Opus Mortis VIII”, dischi nei quali il vecchio gruppo di Gustafsson e Rundqvist era riuscito prima a trovare e poi ad affinare una potente miscela di varie tendenze estreme. I Cut Up devono ancora sviluppare il giusto compromesso tra vigore e orecchiabilità – ricordate pezzi subito contagiosi come “Ripe Cadavers” o “Regorge in the Morgue”? – ma, ascoltando con attenzione la tracklist, l’impressione è che ciò sia solo una questione di tempo. I Nostri partono da buone basi, hanno entusiasmo e ovviamente anche l’esperienza non manca: lo si evince subito da brani squisitamente ignoranti come “A Butchery Improved” e “Dead and Impaled”, ma, in verità, si può dire che tutta il disco non scenda mai sotto livelli almeno discreti. Ci sentiamo quindi di essere fiduciosi per il futuro di questa nuova realtà del panorama death metal svedese: stando alla larga da strane pretese e levigando ulteriormente il songwriting, i Cut Up potranno dare buone soddisfazioni a tutti coloro in cerca di un suono death metal classico e concreto.

TRACKLIST

  1. Enter Hell
  2. Burial Time
  3. Remember the Flesh
  4. A Butchery Improved
  5. Brain Cell Holocaust
  6. Forensic Nightmare
  7. Camouflesh
  8. Order of the Chainsaw
  9. Stab and Stab Again
  10. Bunker Z 16
  11. Dead and Impaled
2 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.