CYRAX – Pictures

Pubblicato il 08/04/2015 da
voto
6.5
  • Band: CYRAX
  • Durata: 00:42:05
  • Disponibile dal: 31/03/2015
  • Etichetta: Bakerteam Records
  • Distributore: Audioglobe

Nel 2013 ci trovammo a recensire “Reflections” primo full-length dei milanesi Cyrax. Il debutto della band meneghina non ci convinse particolarmente, ma mentiremmo nel dire che passò inosservato. Il ‘seme Cyrax’ era entrato infatti nella nostra testa dopo quegli ascolti, un po’ perché potevamo non avere capito a fondo il disco, un po’ perché a conti fatti la proposta dei nostri si mostrava talmente eclettica e inattesa da non poter non suscitare almeno un minimo di attenzione. Di tempo ne è trascorso poco, e ora i cinque meneghini ci presentano un prodotto con caratteristiche ben diverse: una label attenta come la Bakerteam dietro, un songwriting migliorato dal punto di vista, prima carente, della personalità e infine originalità rimasta invariata, se non addir ritura accentuata. Come descrivervi quindi con termini univoci noti a tutti la musica dei Cyrax? Non lo faremo. Chiamarlo thrash metal sarebbe un errore, dire heavy metal un’imprecisione e definirlo progressive metal quantomeno un incompletezza. La musica dei Cyrax contiene tutto questo, e in quantità tali da far sembrare interi generi come solo piccole parti del proprio sound… solo che alle volte il troppo stroppia. Era il problema che avevamo individuato (in misura largamente maggiore) su “Reflections”, ed è un problema che si presenta parzialmente anche qui: “Pictures” è simile ad una bella tavola imbandita, dove ci sono tante cose diverse che ti piacciono, ma per forza di cose non si può mangiare tutto. Che si fa? Avanzi? O si provano piccoli bocconi di ogni pietanza, mischiando magari i sapori? La risposta nel nostro paragone culinario è lasciata ad ognuno di voi e alla capienza del vostro stomaco, ma nel caso del presente disco la scelta è stata fatta ai Cyrax per noi. Qui dentro c’è un po’ di tutto, un piccolo boccone per assaggiare una vasta gamma di sapori, ma alle volte cresce la sensazione di volere qualcosa di più in una particolare direzione. Si cade ovviamente nell’ambito assolutamente soggettivo dei gusti personali, ma ad esempio, per chi scrive, le intuizioni tastieristiche e progressive della prima parte della suite “Shine Through Darkness” sono piaciute tantissimo, ed essendo a metà disco raggiungiamo la fine avidi di sentirne altre… che non arriveranno, sostituite magari da influssi funk e jazz, come nella conclusiva “Phunkrax” di cui avremmo fatto a meno in un disco come questo. Dove l’aggressività di “Cyrax” ci aveva pienamente soddisfatto, l’eccessiva operatività di “These Greenvalleys” ci spiazza; e magari, sempre nel corso dell’ascolto, troviamo la solidità di un brano come “The 7th Seal” minata dalla follia della subito successiva “Cockroach”. Tirando le somme, “Pictures” rappresenta un sicuro miglioramento rispetto a “Reflections”, e il voto parimenti aumenta; d’altro canto, l’ampio ventaglio di influenza, l’indiscriminata ecletticità e la propensione ad affiancare sonorità distanti in momenti vicini è caratteristica del gruppo, e se questa cosa ci (o vi) disturba in parte, è bene saperlo prima di prendere in mano un disco dei Cyrax. Un ascolto è consigliato, la maturità e la creatività della band non sono in discussione: si suppone però che non sia una band per tutti e la cosa non pare nemmeno interessargli. Dopotutto, come cita testualmente la opener “Cyrax”: ‘We don’t care what people say!’. È una bandiera sicuramente orgogliosa, sta a loro portarla avanti con decisione.

TRACKLIST

  1. Cyrax
  2. The 7th Seal
  3. Cockroach
  4. These Greenvalleys
  5. Oedipus Red
  6. Shine Through Darkness Pt.I
  7. Shine Through Darkness Pt.II
  8. Shine Through Darkness Pt.III
  9. Phunkrax
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.