DAMASTE – Five Degrees And A Prophecy

Pubblicato il 04/06/2012 da
voto
6.5
  • Band: DAMASTE
  • Durata: 00:39:10
  • Disponibile dal: 30/05/2011
  • Etichetta: Copro Records
  • Distributore: Audioglobe

I bresciani Damaste fanno il loro esordio sotto l’etichetta inglese Casket Music/Copro Records con questo “Five Degrees And A Prophecy”. Musicalmente la maggior parte delle influenze di questi ragazzi arrivano dal nord Europa, e più precisamente dalla Svezia, patria di quello swedish death che ha dato alla luce una serie di gruppi che tutt’oggi continuano ad influenzare  nuove leve da tutto il mondo. Nello specifico, i Nostri si ispirano a quanto di buono fatto (soprattutto ad inizio carriera) da gruppi come Dark Tranquillity o Edge Of Sanity, in un vorticoso connubio di melodia, velocità e adrenalina. Ascoltando “Five Degrees And A Prophecy” vi ritroverete immersi in atmosfere molto oscure e dense, dove come protagonista principale troverete un riffing di evidente matrice melo-death/thrash, nel quale talvolta intervengono momenti di technical-death “tout-court”. A questo proposito, diremo che la radice swedish la troviamo decisamente più congeniale ai Nostri, rispetto a quella prettamente death. Durante tutta la durata del platter, i momenti più piacevoli e ispirati sono sicuramente quelli dove i ragazzi si destreggiano tra shred più catchy e vorticosi assoli, peraltro di buona fattura, tenuti egregiamente in piedi da una fase ritmica solida e potente che mette in evidenza anche una discreta varietà di soluzioni. Decisamente meno bene, come dicevamo, le parti death metal: queste infatti vengono spesso utilizzate ad inizio dei brani (si prenda come esempio la opening track), forse nel tentativo di dare una maggior spinta inziale alle canzoni, ma il risultato che arriva all’ascoltatore è fuorviante, in quanto il resto della canzone si sviluppa sempre in maniera completamente differente, rendendo questi interventi sostanzialmente disarmonici. A parte questo, sia chiaro che nel complesso si sta parlando di un album più che dignitoso e professionale, ben suonato e ottimamente prodotto, che sicuramente potrà regalare più di una soddisfazione agli amanti del genere in questione.

TRACKLIST

  1. Flooded Kingdoms of the Ice Age
  2. For Aeons to Come
  3. Dreadful Deviancy
  4. Five Degrees and a Prophecy
  5. A Different Fate
  6. Carved in Stone
  7. Where Awareness and Detachment Collide
  8. The Opalescent Path
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.