DAMNATION PLAN – The Wakening

Pubblicato il 16/04/2013 da
voto
5.5
  • Band: DAMNATION PLAN
  • Durata: 00:45:54
  • Disponibile dal: 12/03/2013
  • Etichetta: Coroner Records
  • Distributore: Masterpiece

Du gust is megl che uan. Fedeli a questa massima, resa celebre da un vecchio spot del Maxibon e fatta propria in tempi recenti anche dagli Scar Simmetry, i finlandesi Damnation Plan si presentano ai nastri di partenza, a quasi dieci anni dalla formazione della band, con ben due cantanti – Tommy Tuovinen dei Mygrain alle harsh vocals e l’ex-Kiaus Asim Searah alle clean – dietro al microfono. Nonostante il potente dispiegamento di mezzi, ottimamente orchestrati in cabina di regia da Dan Swano, e la lunga gestazione, l’opera prima del settetto di Espoo – sì, proprio la città natale dei Children Of Bodom – risulta essere un disco solo formalmente perfetto, ma purtroppo privo di quel guizzo in grado di fare la differenza in una scena ormai iperfinflazionata come il marco tedesco di weimariana memoria. Belli senz’anima li definirebbe Cocciante (!), ed in effetti i Nostri dimostrano di essere tecnicamente preparati, infarcendo le composizioni di tutto quanto possa essere catalogo alla voce ‘finnish progressive melodic death metal’ – ci sia perdonata la definizione da hipster -, uscendo dal seminato solo in occasione della, peraltro gradevole, ballata “Ashes”. Nel complesso “The Wakening”, pur senza particolari difetti, sfiora solo la sufficienza, scivolando addosso senza lasciare il segno: se proprio siete metallari hipster al quadrato e volete supportare le band di ‘finnish melodic death metal con suffissi latini’ (Insomnium, Omnium Gatherum, Mors Pricipium Est, Elenium…) anche senza i suddetti suffissi, allora fateci un pensierino.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. The Unknown Presence
  3. Blindsighted
  4. The Wakening
  5. Edge Of Machinery
  6. Crimson Skies
  7. Walk Of Illusion
  8. Ashes
  9. Resurrected (Within Ourselves)
  10. Grand World Anthem
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.