DAMNATION – The Unholy Sounds Of Damnation

Pubblicato il 28/07/2003 da
voto
7.5
  • Band: DAMNATION
  • Durata: 00:22:58
  • Disponibile dal: 11/08/2003
  • Etichetta: People Like You
  • Distributore: Spin-go

Tra le tante band underground ecco spuntare i The Damnation, che ci propongono undici canzoni (più due live bonus track) per poco meno di 23 minuti! Innanzitutto una nota di merito va alla cover, a parer mio splendida, in pieno “old horror style”, rappresentante un teschio sanguinante in primo piano. Il risultato è dannatamente buono, grazie a una manciata di canzoni semplici, che si ficcano in testa dopo un solo ascolto. I quattro baldi giovani ci propongono un rock’n’roll ad alto voltaggio, imbastardito da venature raw punk, e sporcato da vaghi accenni garage. I punti di riferimento dei nostri vanno dai vecchi gloriosi Misfits, ai Dead Kennedys, sino a ripescare l’attitudine stradaiola delle primissime punk band inglesi. Insomma c’è tanta energia nei brani qui presenti, e song come la velocissima “Fuel Injected Priest”, l’ipnotica “Spell On Me”, la divertentissima “California Demons”, e l’esilarante “66613”, fanno la gioia di tutti gli affamati del punk’n’roll più schietto e stradaiolo. Anche le due bonus live non sono da meno, nelle quali anzi si nota maggiormente la genuinità della proposta, grazie al rifferama grezzo e violento perpetrato da Tod Surridge, alla ritmica martellante di basso e batteria, e alla sguaiata prestazione del vocalist Shaun Kama. Se vi piace il rock’n’roll più diretto, sanguigno e genuino, questo disco fa per voi, e potrà essere un’ideale colonna sonora per le vacanze di quest’estate.

TRACKLIST

  1. Fuel Injected Priest
  2. Garbage Truck
  3. Spell On Me
  4. Gone Rogue
  5. What Doesn't Kill
  6. California Demons
  7. 66613
  8. Bloodjunkies
  9. Shut The Hell Up
  10. Formaldehyde
  11. RIP
  12. Eating Our Enemies
  13. Killing (Subhumanz Cover)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.