DAMNED NATION – Sign Of Madness

Pubblicato il 28/11/2004 da
voto
6.5
  • Band: DAMNED NATION
  • Durata: 00:43:54
  • Disponibile dal: 15/11/2004
  • Etichetta: Scarlet Records
  • Distributore: Audioglobe

Quarto album per la band svedese, che dopo quasi un lustro di assenza e il cambio di label (dalla Z Records alla nostrana Scarlet) ritorna in pista con questo “Sign Of Madness”. Inoltre, il singer Thomas Thorsén viene rimpiazzato dal talentuoso Matti Alfonzetti, vocalist dotato di una potente ugola, comunque capace di iniettare la giusta dose di melodia e versatilità in tutte le canzoni presenti, virtù fondamentali per mantenere alta la godibilità del prodotto. Il quartetto nordeuropeo compie un autentico “back to the roots” (virus che ha colto recentemente nel bene e nel male i connazionali Europe) sfornando un disco monolitico e aggressivo, imperniato su riff pesanti come macigni e violenti guitar solo. Infatti, “Il segno della pazzia” viene ben rappresentato visivamente dall’oscura cover, basata su tonalità cromatiche tetre ma affascinanti, lasciando chiaramente intuire che nel platter avremo a che fare con un sound oscuro e pesante. Il chitarrismo del membro fondatore Robert Warnqvist richiama spesso e volentieri quello dell’ultimo John Norum e di Zakk Wylde, e ciò non vuol dire che sia per forza un fattore negativo, tutt’altro. Sostanzialmente, le composizioni sono tutte godibili e tra le migliori citiamo “Stranded”, song giocata sulla debordante avanzata della sezione ritmica, e dai digrignanti guitar riff “low tuned”, addolcita da un pizzico di melodia regalataci da Alfonzetti nel refrain. “Consequences” è puro hard rock classico, irrobustito da lievi pennellate di hammond, mentre il punto di forza della title track si trova nel vincente refrain. Un lavoro oltremodo soddisfacente che non lascerà certamente a bocca asciutta chi ama l’hard rock nella sua forma più genuina e violenta, mentre chi è amante delle melodie ariose e dei sofisticati intrecci chitarristici ne stia alla larga.

TRACKLIST

  1. Innocence
  2. Stranded
  3. Wall Of Illusion
  4. Consequences
  5. Bringer Of Light
  6. Sign Of Madness
  7. Facing The Enemy
  8. Human Sacrifice
  9. Still Alive
  10. Wake Up
  11. Slave
  12. Going Blind
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.