DARKEND – Spiritual Resonance

Pubblicato il 29/10/2019 da
voto
7.0
  • Band: DARKEND
  • Durata: 00:41:27
  • Disponibile dal: 13/09/2019
  • Etichetta: Dark Essence Records
  • Distributore: Audioglobe

Il ritorno dei Darkend si trova in quella scomoda posizione di dover bissare le qualità e la quasi perfezione di un lavoro come “The Canticle Of Shadows”; in quel lavoro i reggiani avevano saputo trovare un felicissimo incontro fra una direzione stilistica di respiro più ampio rispetto al passato, trovandosi in stato di grazia. “Spiritual Resonance”, primo lavoro per la norvegese Dark Essence, ne segue i dettami, andando a sfoltire alcuni orpelli e cercando un’afflato più diretto e concreto.
Non possiamo dire che quest’operazione ci sembri del tutto riuscita, essendo forse proprio i dettagli, gli abbellimenti, uno dei punti di forza dei Darkend (e non parliamo delle parti ‘di raccordo’, che qui pure abbondano nella forma di intro e outro anche di singoli brani): sembra che siano voluti diventare vagamente più asettici con quest’uscita. Non siamo qui ad accusare la band di una maggiore accessibilità, ma sembra mancare qualcosa, con dei momenti effettivamente meno grandiosi rispetto agli standard cui ci avevano abituati. Questi i lati meno esaltanti, per il resto la qualità dei Darkend resta superiore alla media (non solo italiana) e non di poco, e solo per questo ci permettiamo di fare le pulci ad una realtà che deve giustamente ambire ad una visibilità internazionale.
Se è vero quanto sopra, è pur vero dunque che l’extreme ritual metal dei Nostri presenta una quarantina di minuti (altro sfoltimento, il minutaggio) di black sinfonico composto con gusto sopraffino e che gode di un groove, di una preparazione, di una cura francamente inattaccabili e invidiabili, dove le incursioni inquietanti restano oscure e misteriose, con dei momenti strumentali degni dei migliori maestri del genere. Da segnalare la presenza di Lindy-Fay Hella  dei Wardruna per una bella interpretazione in “With Everburning Sulphur Unconsumed”, come sempre coi Darkend non una mera ospitata per far nome ma un valore aggiunto ad un gran bel pezzo. Forse eravamo abituati troppo bene e ci aspettavamo qualcosa di ancora migliore, e forse ancora questo è il vero e proprio disco di passaggio verso una nuova grandiosa incarnazione, ma pur dando a “Spiritual Resonance” una valutazione molto più che buona, non possiamo che aspettare e vedere che succede.

TRACKLIST

  1. The Three Ghouls Buried at Golgotha
  2. Scorpio Astraea High Coronation
  3. With Everburning Sulphur Unconsumed
  4. Vessel Underneath
  5. Hereafter, Somewhere
  6. The Seven Spectres Haunting Gethsemane
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.