DARKESTRAH – The Great Silk Road

Pubblicato il 15/06/2009 da
voto
7.5
  • Band: DARKESTRAH
  • Durata: 00:54:33
  • Disponibile dal: 07/08/2008
  • Etichetta: Paragon Records
  • Distributore:

Noti, all’interno del mondo underground black metal, per essere l’unica band proveniente dal Kirgizistan, i Darkestrah con il nuovo “The Great Silk Road” recuperano la loro dimensione mistica e sciamanica del tutto personale che negli ultimi tempi era un po’ sparita. La band, scoperta a suo tempo da Kanwulf dei Nargaroth e da sempre portata avanti soprattutto da Asbath e Kriegtalith, non cambia il suo arcano black metal, ma stavolta lo immerge nuovamente nelle lontane radici kirgize, così forti nel debut imperdibile “Sary Oy” e poi perse un po’ per strada. L’unicità di questa band è nell’atmosfera che sa creare, un pathos che dipinge scenari per noi lontani, inaccessibili, sconosciuti e pertanto così attraenti. Il richiamo della steppa, di tradizioni magiche arcaiche è tradotto sapientemente in musica da questa black metal band sempre rimasta piuttosto grezza. La qualità però dei Darkstrah non si può mettere in discussione: la band piacerà sicuramente a quelli che vedono di buon occhio la scena black dell’Est europeo ad iniziare dai Nokturnal Mortum. Il riffing dei Darkestrah è tagliente, possiede un senso melodico tutto particolare ed è elevato al misticismo da un uso sapiente dei synth, mai invadenti ma presenti quando se ne sente il bisogno. “The Great Silk Road” è aggressivo e tribale, è un grido di battaglia incomprensibile, ma che fa ugualmente gelare il sangue nelle vene. La magia di questo gruppo così unico continua per nostra fortuna e ci accompagna in un viaggio senza spazio e tempo attraverso nuovi confini del black metal in continua espansione. Impossibili da ignorare.

TRACKLIST

  1. The Silk Road
  2. Inner Voice
  3. Cult Tengri
  4. Kara-Oy
  5. The Last Step
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.