DARKTRANCE – Ghosts In The Shells

Pubblicato il 02/05/2009 da
voto
5.0
  • Band: DARKTRANCE
  • Durata: 00:42:12
  • Disponibile dal: 08/06/2008
  • Etichetta: BadMoodMan Music
  • Distributore:

Non ci stancheremo mai di decantare la bontà e la particolarità della scena black metal ucraina, una delle più interessanti dell’intero Est europeo, se non la migliore. Gli esempi sono davvero molti, con ovviamente una menzione particolare ai Nokturnal Mortum. Anche qui, però, è impossibile che ogni band uscita dall’underground ucraino sia davvero degna di nota. Il solo project Darktrance infatti è la classica eccezione che conferma la regola: il black metal di questo progetto al debutto con “Ghosts In The Shells” non ha i mezzi per poter soddisfare un pubblico ormai piuttosto esigente, anche all’interno del black metal. Il sound proposto non ha niente di personale, la produzione è buona, ma non riesce a dare un po’ di misticismo a delle canzoni che avrebbero almeno bisogno di una grande atmosfera per poter incantare l’ascoltatore. Invece i brani di “Ghosts In The Shells” non hanno atmosfera né sono violenti e bestiali per potersi ingraziare gli amanti del true black metal. I Darktrance di ‘true’ non hanno niente nel loro stile, si tratta di black mescolato ad un po’ di death, un po’ melodico e un po’ pesante, ma che non possiede in realtà una dimensione definita. La canzoni si susseguono senza lasciare traccia, aggravate da una performance vocale pessima: lo screaming è forzatissimo, a tratti davvero ‘froggish’ e ciò pesa come un macigno su una release già debole di suo. Un gruppo destinato a non lasciar segno dalle nostre parti. Con tutto quello che di buono ha da offrire la scena black metal ucraina, non perdete tempo con questo solo project ancora immaturo.

TRACKLIST

  1. Long Dark Heath
  2. Delusional Dreaming
  3. Rain of Sorrow
  4. Between Two Worlds
  5. God of Time
  6. Black Sun
  7. Ghosts in the Shells
  8. Humans' Devilry
  9. Prison Inside Us
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.