DEADLOCK – Bizarro World

Pubblicato il 02/03/2011 da
voto
7.0
  • Band: DEADLOCK
  • Durata: 00:40:21
  • Disponibile dal: 28/02/2011
  • Etichetta: Lifeforce Records
  • Distributore: Audioglobe

I tedeschi Deadlock – inossidabilmente su Lifeforce Records – tornano dopo una pausa di circa tre anni dal controverso “Manifesto”, album che mostrava un combo forse fin troppo impegnato a mettere carne al fuoco della propria proposta, rischiando di compromettere seriamente quanto di buono invece era stato fatto con i precedenti “Earth.Revolt” e (soprattutto) “Wolves”. Il qui presente “Bizarro World”, per fortuna, si inquadra invece facilmente – anche dopo solo un paio di ascolti – come un proditorio ritorno ad una maggiore linearita di songwriting, idee chiare e solida sostanza. I Deadlock del 2011 hanno imparato finalmente a comporre pezzi accattivanti e non dispersivi, ma allo stesso tempo ancora piuttosto aggressivi, sebbene la deriva pop-melodica apportata dalle atipiche vocals femminili di Sabine Scherer (sì, non più Weniger, si è purtroppo sposata a quanto pare) sia sempre più fondamentale e presente nelle sonorità del sestetto germanico. Il chitarrista e principale compositore Sebastian Reichl tende ad intestardirsi su alcune soluzioni già abusate in passato, come ad esempio la title-track interamente orchestrale e la solita ballata per keys e female vocals (“Paranoia Extravaganza”) posta ad epilogo di disco: ripetizioni che cominciano ad essere un po’ stucchevoli, per la verità, e che gettano sprazzi d’ombra sulla restante tracklist, comunque munita di canzoni riconoscibili al volo, dall’elevato appeal commerciale e decisamente ben composte: il singolo “Virus Jones”, “Falling Skywards”, la più dolciastra “You Left Me Dead” e la dinamica “Brutal Romance” sono ottimi esempi di come il death melodico ed il modern metal possano sposarsi alla perfezione con il gothic di ampio respiro e dalle velleità pop, tanto che i nostri Lacuna Coil stanno iniziando a diventare un reale termine di paragone. Da segnalare il brano “State Of Decay”, pregno di influenze elettroniche e primo episodio nella storia della band cantato in solitario da Sabine, escludendo ovviamente le sopracitate ballate. Il brano che però più attrarrà la vostra attenzione è sicuramente lo strepitoso “Renegade”, gioiellino cafonissimo di metal-pop danzereccio che farà sfracelli durante i concerti del gruppo. Con l’informarvi che il lavoro è un concept-album ispirato al Mondo Bizzarro creato dalla DC Comics, chiudiamo dicendo che siamo di fronte ad una bella ripresa per i Deadlock, band che se si mantiene sul pezzo come in “Bizarro World”, nel prossimo futuro potrà sperare di raccogliere quanto seminato in anni di gavetta.

TRACKLIST

  1. Virus Jones
  2. State Of Decay
  3. Falling Skywards
  4. Earthlings
  5. You Left Me Dead
  6. Brutal Romance
  7. Alienation
  8. Renegade
  9. Htrae
  10. Bizarro World
  11. Paranoia Extravaganza
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.