DEATH SS – Do What Thou Wilt

Pubblicato il 01/01/1997 da
voto
9.0
  • Band: DEATH SS
  • Durata: 00:55:51
  • Disponibile dal: //1997
  • Etichetta: Lucifer Rising
  • Distributore: Self

I legami tra mondo del rock e la figura del mago Aleister Crowley affondano nella notte dei tempi (risaputa è l’ influenza di questo singolare personaggio nei riguardi del chitarrista dei Led Zeppelin, Jimmy Page). Ma se gli Zep si spinsero ad incidere i solchi del terzo album con il motto crowleyano “Do What You Wilt”, Steve Sylvester offre il primo concept sistematico sul pensiero di Aleister, previa autorizzazione concessa alla trattazione da parte di diverse logge thelemiche sparse per il mondo. Musicalmente ci troviamo dinanzi all’ennesimo capolavoro, probabilmente l’album più duro mai inciso dai nostri, come testimoniato dalla feroce opener “The Phoenix Mass”, bissata senza soluzione di continuità dalla tribale “Baron Samedi”, un binomio che sembra mettere la parola fine a quel microcosmo che lega in un abbraccio mortale quei vapori psichedelici di fine anni ’60 dalla cui dissolvenza emerse con forza un rinnovato interesse verso le forme più degenerate di esoterismo, ma anche le visioni di Kenneth Anger e della lucida follia della Family mansoniana. Le anthemiche “Crowley’s Law” e “The Way Of The Left Hand” (il brano che farà da apripista nel tour susseguente) offrono agli adepti un metal multiforme, modellato dalle sapienti mani del nuovo arrivato Oleg Smirnoff (dai progster Eldritch), virtuoso con il quale Steve Sylvester inaugurerà un sodalizio artistico che dura sino ad oggi.

TRACKLIST

  1. Awakening Of The Beast
  2. The Phoenix Mass
  3. Baron Samedi
  4. Scarlet Woman
  5. The Serpent Rainbow
  6. Crowley's Law
  7. Guardian Angel
  8. The Shrine In The Gloom
  9. The Way Of The Left Hand
  10. Liber Samekh
  11. The Holy Mountain (Ghost-track only for CD)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.