DEATHCHAIN – Deadmeat Disciples

Pubblicato il 23/02/2004 da
voto
7.0
  • Band: DEATHCHAIN
  • Durata:
  • Disponibile dal: /01/2004
  • Etichetta:
  • Dynamic Arts Records
  • Distributore: Masterpiece
Streaming non ancora disponibile

La finlandese Dynamic Arts Records , label piccola ma apparentemente molto professionale, si prende cura della prima uscita ufficiale dei connazionali Deathchain, producendo questo buon full length che consta di nove brani estremamente ben prodotti e suonati. “Deadmeat Disciples” è un disco di thrash-death alla The Crown/Defleshed, le cui sonorità sono perciò collocabili in un ipotetico punto di incontro tra vecchio sound death scandinavo e thrash tout court di marca Kreator, Destruction e soprattutto Slayer. Nulla per cui perdere la testa, sia chiaro, ma i Deathchain riescono lo stesso nell’intento di farsi apprezzare per via di un songwriting decisamente ispirato e di qualità, molto ben bilanciato tra sfuriate dal sapore death e rallentamenti grezzissimi e coinvolgenti in pieno eighties style. Stranamente le composizioni – tra le quali si apprezzano particolarmente l’opener “Chaos Wartech”, “”Rabid Vultures”, “March Of The Thousand Legions” e la title track – hanno pure il pregio di possedere una certa varietà e non si fa affatto fatica a riconoscerle anche dopo pochi ascolti. Inoltre, come si diceva, la prova di ogni musicista si rivela di prim’ordine ed ogni passaggio è valorizzato da una produzione azzeccatissima: cristallina, potente ma non leccata. I Deathchain vanno quindi ad infoltire quella schiera di formazioni che, pur non inventando nulla, hanno la fortuna di essere in grado di comporre album validi. E finché ci saranno fan di questo tipo di musica, il futuro per loro sarà sempre piuttosto radioso.

TRACKLIST

  1. Chaos Wartech
  2. Rabid Vultures
  3. Poltergeist ( The Nemesis )
  4. March Of The Thousand Legions
  5. Carnal Damage
  6. Undertaker
  7. Skeletal Claws
  8. Carrier Of Pestilence
  9. Deadmeat Disciples
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.