DEBAUCHERY – Rockers & War

Pubblicato il 23/06/2009 da
voto
7.5
  • Band: DEBAUCHERY
  • Durata: 00:45:26
  • Disponibile dal: 23/06/2009
  • Etichetta: AFM Records
  • Distributore: Audioglobe
“Ok ragazzi, allora… pezzi per il nuovo album? Che avete?”. “Io voglio suonare death metal e, vi dirò, ultimamente ho anche una fissa per le tastiere!”. “Death metal? Ma lascia stare, è uscito il nuovo degli AC/DC, facciamo qualcosa di hard rock!”. “Rock? Manco a parlarne!”. “Allora sciogliamo il gruppo!”. “Ehi, ehi, calma, dai, facciamo così: dividiamo il CD in due parti, una parte death e una hard rock, così andiamo in tour, vendiamo le magliette, la band è unita e siamo tutti soddisfatti. Che ne dite?”. “Yeahhhhhh!”. Non dev’essere molto diversa da questo dialogo immaginario, la genesi di “Rockers & War”, nuova fatica dei tedeschi Debauchery (sesto album in sette anni), una band di cui almeno chi scrive sente il periodico bisogno. Come avrete capito, il CD consta di due parti: le prime sette canzoni sono death metal, brutali, molto tastieristiche tanto da sfociare nel black metal, mentre nella seconda parte del lavoro il gruppo si trasforma in una cover band degli AC/DC, con un tocco di Six Feet Under per quanto riguarda il groove, cosa che non fa mai male. Il death metal di “There Is Only War” vi assalirà subito, le sue tastiere catchy, dopo avervi fatto storcere un po’ il naso, cominceranno a catturare la vostra attenzione. Il pezzo spacca. Sono proprio le tastiere la novità nel sound dei tedeschi, che a tratti ricordano addirittura “The Fourth Dimension”, opera magna degli Hypocrisy di metà anni ’90. Le stesse non compaiono, però, su “Savage Mortician”, brutal death metal allo stato puro. Piace anche “Killing Ground”, molto catchy e groove… fantastico il passaggio fra “Wolves Of The North”, black metal sinfonico con la solita voce che si alterna fra growl e screma, e le prime note di “3 Riff Hit”: rock and roll, baby! Il coro del pezzo la dice lunga sulle intenzioni musicali: “Io non ho bisogno di musica progressive, ma di una canzone fatta di tre riff!”. Grandi. “New Rock” è commerciale come poche altre, rock and roll brutale, mentre dopo c’è tempo per altri due brani molto azzeccati, prima della chiusura con la dolce “Rocker”, una specie di ballata brutale. Il disco va preso per quel che è,  death’n roll  alla tedesca, potrà  piacervi grazie alla sua genuinità. Rock, death, black e quant’altro, tutto nel segno del sangue marchiato Debauchery, che terminano il disco urlando “I’m a rocker, I was born in hell, born in the motherfucking hell!”.

TRACKLIST

  1. There Is Only War
  2. Primordial Annihilator
  3. Honour And Courage
  4. Savage Mortician
  5. Killing Ground
  6. Wolves Of The North
  7. 3 Riff Hit
  8. New Rock
  9. Hammer Of The Blood God
  10. Demon Lady
  11. Rocker
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.