DECEASED – Behind The Mourner’s Veil

Pubblicato il 25/07/2001 da
voto
7.0
  • Band: DECEASED
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Self

Se non mi fossi tagliato i capelli adesso avrei il torcicollo a forza di headbanging, questi Deceased mi hanno fatto ringiovanire di almeno dieci anni con il loro thrash metal senza compromessi, tutto in questa band fa pensare ad un paradosso temporale in atto, sia per i contenuti, per il loro look molto vintage, che per l’artwork del cd che ho tra le mani. Non vi nascondo che a forza di nu metal mi ero quasi dimenticato di quanto fossi legato a queste sonorità e con in bocca il sapore della nostalgia ho ascoltato e riascoltato questo Behind the Mourner’s Veil almeno una ventina di volte, da quando mi è stato consegnato. Le ritmiche serrate, ma soprattutto la voce di King Fowley, drummer e singer del combo, mi hanno fatto subito tornare in mente i Testament di “The Legacy” e di “The New Order”, a cui aggiungerei la carica nevrotica degli Xentrix e dei primi Anthrax, ai quali i Deceased porgono un doveroso tributo con la cover di “Deathrider”. Delle sette tracce presenti, solo tre sono brani originali, la first track :”It’s Alive!”, “The Mausoleum” e la conclusiva “Victim Of The Masterplan”, le altre sono rivisitazioni di capisaldi dello speed e del thrash di tutti i tempi, oltre alla già citata “Deathrider” troviamo la potentissima “Zombie Attack” dei Tankard, la breve ma intensa “Reaganomics” dei D.R.I. e “New Age Of Total Warfare” dei punk rockers inglesi Warfare. Il tutto è stato condito con una gustosa traccia multimediale, un video ispirato dal film Blair Witch Project intitolato “Elly”. Peccato davvero che il materiale a disposizione sia così esiguo, perché il groove che sprigiona è disarmante, una vera padellata sulle gengive per tutti coloro che finora hanno avuto il coraggio di affermare che il thrash è morto. I Deceased portano orgogliosamente sulle spalle l’eredità e le vestigia dei maggiori esponenti di un genere che per ora sembra vivere in una sorta di stasi, ma che prima o poi tornerà ad infiammare i palchi e le platee di tutto il mondo.

TRACKLIST

  1. It’s Alive!
  2. The Mausoleum
  3. Zombie Attack
  4. Reaganomics
  5. New Age Of Total Warfare
  6. Deathrider
  7. Victim Of The Masterplan
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.