DEF LEPPARD – Yeah!

Pubblicato il 06/06/2006 da
voto
7.0
  • Band: DEF LEPPARD
  • Durata: 00:48:12
  • Disponibile dal: 25/04/2006
  • Etichetta: Mercury
  • Distributore: Universal

La più grande “arena rock band” inglese del secolo scorso torna a farsi viva dopo ben quattro anni dall’uscita del discusso “X” con un album di cover nel quale Joe Elliott & C. dedicano un sentito tributo agli eroi della loro adolescenza. Dimenticate il sound levigato e iper prodotto di “Hysteria”, dato che “Yeah” è un concentrato di puro rock’n’roll nel quale troviamo un pugno di canzoni esplosive e ben reinterpretate dalla band di Sheffield, come il sensuale glam rock di “20th Century Boy” dei T-Rex, l’urgente “Hanging’ On The Telephone” dei The Nerves, la dinamitarda “Hell Raiser” degli Sweet, l’accattivante “Don’t Believe A Word” dei Thin Lizzy e il granitico hard rock sporcato da chitarrismi bluesy di “Stay With Me” dei Faces, nel quale il biondo cantante imita con ottimi risultati il grande Rod Stewart. Inoltre, non mancano episodi più rilassati ma mai privi di mordente, come la maestosa “10538” della Electric Light Orchestra, la romantica “Drive In Saturday” di David Bowie, e la sognante “Waterloo Sunset” dei The Kinks. Il risultato finale è più che dignitoso, anzi, man mano che proseguono gli ascolti questi classici della musica rock penetrano lentamente nel nostro cuore invogliandoci ad andare a scoprire o a rispolverare una serie di artisti eccezionali che hanno segnato indelebilmente un certo modo di concepire il rock. Lezione di storia.

TRACKLIST

  1. 20TH CENTURY BOY
  2. ROCK ON
  3. HANGING ON THE TELEPHONE
  4. WATERLOO SUNSET
  5. HELL RAISER
  6. 10538 OVERTURE
  7. STREET LIFE
  8. DRIVE - IN SATURDAY
  9. LITTLE BIT OF LOVE
  10. GOLDEN AGE OF ROCK 'N' ROLL
  11. NO MATTER WHAT
  12. HE'S GONNA STEP ON YOU AGAIN
  13. DON'T BELIEVE A WORD
  14. STAY WITH ME
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.