DEICIDE – In The Minds Of Evil

Pubblicato il 19/11/2013 da
voto
6.5
  • Band: DEICIDE
  • Durata: 00:36:50
  • Disponibile dal: 25/11/2013
  • Etichetta: Century Media Records
  • Distributore: EMI

Il nuovo album targato Deicide è fortunatamente una dignitosa risposta a tutti coloro che si aspettavano l’ennesima decadenza qualitativa nella carriera dei death metaller statunitensi. Dopo il dozzinale “To Hell With God”, i Nostri infatti si riprendono un pochino, aggrappandosi all’esperienza del solito Steve Asheim, ormai il vero motore della formazione, e all’entusiasmo di Kevin Quirion, finalmente confermato come chitarrista dopo l’ormai noto tira e molla con Ralph Santolla. “In The Minds Of Evil” non è assolutamente un album clamoroso, ma, andando sul sicuro con delle trame che, almeno nelle intenzioni, parrebbero volersi avvicinare allo spirito di un “Once Upon The Cross”, questo riesce ad offrire del materiale tutto sommato divertente, configurandosi come un classico lavoro “di sostanza”, in cui il gruppo gioca più o meno le carte giuste, senza strafare, dando ai fan tutti quegli elementi che negli anni d’oro hanno contribuito a creare il mito Deicide. Messe in conto le purtroppo immancabili cantonate – “Godkill” ha un riff portante così banale da far apparire i Master come degli spericolati innovatori al confronto, mentre “Kill The Light Of Christ” è l’ennesimo brano-macchietta di cui certamente non si sentiva il bisogno – l’opera quindi non dispiace: si sentono delle buone tracce – vedi “Between The Flesh And The Void” – la produzione risulta più rude e azzeccata rispetto a quella di “To Hell…” e il gruppo in generale dà l’idea di essere più affamato, forse anche per rispondere a tono alla buona prova offerta dagli Amon degli odiati fratelli Hoffman. Francamente, resta l’impressione che i Deicide ormai non siano più in grado di comporre un vero grande disco, tuttavia potremmo arrivare anche a firmare per assicurarci altri album come questo nel loro cammino verso la pensione. La continuità e il valore di colleghi come i Cannibal Corpse sono probabilmente irraggiungibili, ma almeno questa volta i Nostri hanno fatto meglio di Obituary o Morbid Angel, altri veterani che ormai stanno abituando il pubblico ad opere quantomeno scadenti.

TRACKLIST

  1. In The Minds Of Evil
  2. Thou Begone
  3. Godkill
  4. Beyond Salvation
  5. Misery Of One
  6. Between The Flesh And The Void
  7. Even The Gods Can Bleed
  8. Trample The Cross
  9. Fallen To Silence
  10. Kill The Light Of Christ
  11. End The Wrath Of God
4 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.