DEICIDE – Scars Of The Crucifix

Pubblicato il 10/02/2004 da
voto
7.0
  • Band: DEICIDE
  • Durata: 00:29:32
  • Disponibile dal: 10/02/2004
  • Etichetta: Earache
  • Distributore: Self

Incredibile ma vero, il nuovo album dei Deicide non è brutto. Abituati com’eravamo a robaccia del tenore di “In Torment In Hell” e “Insineratehymn”, non pensavamo proprio che dalla mente, a dire il vero piuttosto intorpidita, di Glen Benton potesse nascere qualcosa di interessante. Coerentemente con la propria inclinazione luciferina, il combo americano ce l’ha fatta sotto il naso e senza colpo ferire ha dato alla luce un disco che, per quanto non competa con gli episodi migliori targati Deicide, non sfigura se confrontato con le produzioni death metal odierne. Complice forse il cambio di etichetta, la band sembra aver infuso nuova vita alla propria vena creativa, arrivando a concepire un disco tra i più brutali e ragionati della propria carriera. Si ascoltino ad esempio gli intrecci di chitarra solista presenti nella title track per rendersi conto dell’evoluzione, anche tecnica, che ha visto protagonista la band; abbandonata la casualità armonica del passato, gli assoli quasi neoclassici dei Deicide targati 2004 si candidano a diventare il marchio di fabbrica di una band ritrovata. I brani alternano ottimi momenti cadenzati ad altri più veloci e generalmente più ordinari mentre la produzione, nitida ma tutt’altro che raffinata, mette in luce le doti notevoli della sezione ritmica. Come già detto, i tempi del clamoroso debut (per chi scrive il più bell’album death metal di sempre) sono ben lontani ed i nostri dimostrano nei momenti di stanchezza di questo “Scars Of The Crucifix” di dover smaltire ancora qualche chilometro di rodaggio, ma se si pensa alle condizioni pietose in cui versava il songwriting di Benton negli ultimi anni, si può legittimamente gridare all’ (anti)miracolo. La personalità c’è tutta, l’attitudine anche: se vi piacciono i Deicide, “Scars Of The Crucifix” può essere un buon modo di fare pace con il gruppo più discontinuo che la storia del death metal ricordi.

TRACKLIST

  1. Scars Of The Crucifix
  2. Mad At God
  3. Conquered By Sodom
  4. Fuck Your God
  5. When Heaven Burns
  6. Enchanted Nightmare
  7. From Darkness
  8. Go Now Your Lord Is Dead
  9. Pentecostal
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.