DEIVOS – Demiurge Of The Void

Pubblicato il 10/11/2011 da
voto
6.5
  • Band: DEIVOS
  • Durata: 00:32:30
  • Disponibile dal: 27/09/2011
  • Etichetta: Unique Leader
  • Distributore: Masterpiece

Risale a soltanto un annetto fa l’uscita di “Gospel Of Maggots”: seconda fatica in studio dei death metaller polacchi Deivos. Quel disco ci aveva sostanzialmente trascinato in un turbinio di riff e soluzioni in pieno stile “death metal made in Poland” e, in definitiva, ci colpito positivamente. I riferimenti sonori che si possono prendere sono bene o male quelli canonici che caratterizzano molti gruppi che fanno parte di questa scena davvero florida: dai Behemoth ai Lost Soul, dagli Hate ai Vader, passando per i Decapitated e chi più ne ha più ne metta. “Demiurge Of The Void” si presenta con una copertina quantomeno confondibile con quella del suo predecessore, e per quanto riguarda eventuali novità di sound, be’, diciamo che due artwork così simili ci suggeriscono già quante e quali potranno mai essere. Ma ben venga la “ripetitività”, quando questa viene fatta con ispirazione e con un songwriting ben fatto (vedi ad esempio l’ultima fatica dei Vader). Ma questo lavoro dei Deivos ci sembra un gradino sotto rispetto al suo predecessore, l’impressione è infatti quella di un disco omologato, con la solita produzione pompatissima, i blast beat al cardiopalma, gli stop ‘n go da staccare la testa dal collo, gli assoli in salsa Slayer, eccetera. Intendiamoci, stiamo parlando comunque di un lavoro molto professionale, suonato da strumentisti davvero preparati e che sarà sicuramente delizia per gli amanti delle sonorità in questione. E’ anche vero però che per emergere in una scena dove comunque gli standard sono davvero alti, come quella polacca, i Deivos dovrebbero fare qualcosa di meglio, e noi sappiamo che loro ne sono capaci. L’ ascolto di “Demiurge Of The Void” è sicuramente consigliato ai cultori della scena in questione; diversamente, se Vader, Decapitated e compagnia bella non sono in grado di entusiasmarvi, sarà difficile che proprio i Deivos riescano a farvi cambiare idea con questo album.

TRACKLIST

  1. No Gods Before Me
  2. Code of a Dead Deity
  3. Absolute of Hatred
  4. Born to Loathe
  5. Extreme Unction
  6. And the Word Became Flesh
  7. Demiurge of the Void
  8. Panacea
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.