DEIVOS – Gospel of Maggots

Pubblicato il 29/06/2010 da
voto
7.5
  • Band: DEIVOS
  • Durata: 00:32:38
  • Disponibile dal: 16/02/2010
  • Etichetta: Unique Leader
  • Distributore: Masterpiece

Arriva dalla Polonia questa giovane combriccola di Death metaller chiamata Deivos: dopo l’esordio “Emanation from Below”, ormai datato 2006, i quattro ragazzi di Lublin hanno unito le loro forze per partorire questo “Gospel Of Maggots”, episodio che senza alcun dubbio farà parlare di sé. Polonia, si sa, è ormai sinonimo di death metal tanto ormai dall’aver assunto un ruolo determinante all’interno della scena internazionale: se dobbiamo scucirvi qualche nome per farvi intuire le coordinate sonore del quartetto, non possiamo non menzionare formazioni come Decapitated e Necrophagist, senza però dimenticare qualche influenza riconducibile alla scena floridiana. Trenta minuti sporchi di death tecnico caratterizzati da velocità sostenute condite ai “soliti” numeri funambolici agli strumenti con una peculiarità non trascurabile: il batterista Krzysztof Saran, che utilizza in maniera vistosa un campanaccio che, unito al massacro sonoro, rende sin dai primi ascolti riconoscibile la proposta del quartetto. Non aspettatevi troppe concessioni alla melodia, i quattro di Lublin pestano duro dal primo all’ultimo minuto e, sebbene la proposta sia tecnica e parecchio intricata, non farà fatica a penetrarvi nel cervello dopo qualche ascolto: lasciatevi conquistare dalla furia di tracce come “Onward to Nothing” e “Failed Mutation”, o dai continui break con scampanacci annessi e connessi di “Burning The Falsehood”. Niente riempitivi o momenti fiacchi in “Gospel Of Maggots”, e una volta tanto non ci sentiamo di lodare questo o quello strumentista, qui tutto è veramente a favore delle composizioni: dagli splendidi break di “Trial of Bloodletting” (magistrale l’uso dei piatti) ai ricercati riff di “Wretched Idolatry” sino al cavernoso – a ben vedere un po’ troppo monocorde – growl di Jaroslaw Pienkos, “Gospel Of Maggots” è un tripudio di violenza e tecnica. Ogni tanto si sente la mancanza di qualche parte più lenta e carica di groove che avrebbe sicuramente portato più varietà all’opera, ma consoliamoci, si fa per dire, con il lavoro sensazionale alla batteria di Krzysztof Saran e con la cura riposta in ogni composizione, tutte perfette in ogni loro parte. Inutile dirlo, non c’è nulla di nuovo o fantasioso nella proposta dei Deivos, ma di fronte ad un album così sincero e godibile non ci sembra il caso di fare quelli che vogliono sempre trovare il pelo nell’uovo: aggiungete al conto una produzione assolutamente perfetta ed avrete chiaro il quadretto sonoro di questo “Gospel Of Maggots”. Acquisto obbligato o quasi, per tutti gli amanti del death metal tecnico!

TRACKLIST

  1. Onward To Nothing
  2. Psychopathological Compulsion
  3. Trial of Bloodletting
  4. Failed Mutation
  5. Wretched Idolatry
  6. Infernal Cleansing
  7. Kept In The Dark
  8. Gospel of Maggots
  9. Ascendancy Through Obliteration
  10. Burning The Falsehood
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.