DEMIRICOUS – One ( Hellbound )

Pubblicato il 31/01/2006 da
voto
5.0
  • Band: DEMIRICOUS
  • Durata: 00:40:15
  • Disponibile dal: 30/01/2006
  • Etichetta:
  • Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Questo disco è imbarazzante. Non perchè sia suonato o prodotto male, ma semplicemente perchè il suo contenuto musicale è in tutto e per tutto stato rubato agli Slayer. Ok, il cantato è in growl e qua e là vengono usati i blast beat, ma i riff, le melodie e i suoni utilizzati sono quelli degli Slayer del periodo che va da “Reign In Blood” a “Seasons In The Abyss”. E quando diciamo che sono quelli degli Slayer, intendiamo dire che sono proprio uguali a quelli della band di Tom Araya! Sentite, ad esempio, lo stacco centrale di “Repentagram”… è o non è identico a quello di “Angel Of Death”, fatta eccezione per un paio di note? E di plagi simili la tracklist ne è piena! Non c’è nulla da obiettare sul fatto che i Demiricous sappiano suonare e comporre delle canzoni formalmente discrete, ma in questo “One” non c’è un singolo passaggio che effettivamente porti la loro firma. Qualsiasi cosa è stato riciclata, tanto che sembra quasi di trovarsi al cospetto di una raccolta di scarti del fondamentale gruppo californiano. Che altro dire… se davvero non potete fare a meno di ascoltare più volte al giorno i vari “Reign In Blood”, “South Of Heaven” e “Seasons In The Abyss”, la prima opera dei Demiricous potrebbe anche divertirvi per un po’. Ma se cercate un buon disco thrash o qualcosa anche solo lontanamente all’altezza dei colossi statunitensi, rimarrete di sicuro delusi. Delle volte ci chiediamo come faccia la Metal Blade a scegliere certi gruppi…

TRACKLIST

  1. Repentagram
  2. Withdrawal Divine
  3. Vagrant Idol
  4. Beyond Obscene
  5. Perfection And The Infection
  6. Heathen Up ( Out for Blood )
  7. Cheat The Leader
  8. Matador
  9. To Serve Is To Destroy
  10. Ironsides
  11. I Am Weapon
  12. Hellraisers
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.