DEMIURGON – Above The Unworthy

Pubblicato il 29/12/2015 da
voto
8.0
  • Band: DEMIURGON
  • Durata: 00:36:34
  • Disponibile dal: 31/05/2015
  • Etichetta: Ungodly Ruins Productions
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Demiurgon, ossia l’ennesima riprova del fiorente stato di salute della scena estrema italiana. In punta di piedi e senza alcun battage pubblicitario che ne anticipasse le mosse, questo gruppo di veterani – nelle cui fila contiamo ex e attuali membri di Hatred, Unbirth e Valgrind – ha dato alle stampe uno dei migliori dischi death metal dell’ultimo lustro, insidiando il trono presieduto da Hideous Divinity, Hour Of Penance e Septycal Gorge e palesando un livello di ispirazione ben al di sopra della media, a tratti sbalorditivo per efficacia e furia distruttiva. La chiave del successo di “Above The Unworthy” è presto detta: il dinamismo su cui poggia l’intera tracklist. Pescando a piene mani dal repertorio di Severed Savior, Morbid Angel e ultimi Deeds Of Flesh (ma la lista potrebbe tranquillamente continuare), il quintetto emiliano ha confezionato un pugno di brani agili e scattanti, lungi dall’assestarsi su una formula che sia up o midtempo e ruotanti attorno a soluzioni imprevedibili, in cui tecnica sopraffina e musicalità contagiosa si inseguono e si intrecciano fino alle soglie dell’annientamento. Un’autentica fiumana dalla quale lasciarsi travolgere e ridurre in pezzi, sospinti dalle continue contrazioni della coppia d’asce, dall’incedere pulsante e vigoroso della sezione ritmica e dal growling intelligibile del frontman Stefano Borciani, che a colpi di metriche secche e precise detta inesorabile i tempi del massacro. Precisato che il livello medio delle composizioni sfiora sovente l’eccellenza – merito anche della produzione bombastica di Stefano Morabito, utile per esaltare le fitte trame strumentali dei Nostri – assegniamo la palma d’oro del disco a due episodi, manifesto del Demiurgon-pensiero e di un certo modo di intendere le derive più moderne del genere: “Chastisement Of Innocence”, susseguirsi di parti frenetiche e convulse sfocianti in un refrain incredibilmente catchy e cadenzato, e la terrificante “Dead Land Seasons”, il cui stacco centrale rientra senz’altro fra le cose più violente e accattivanti di tutto il 2015. Insomma, da qualsiasi angolazione si decida di osservarlo e giudicarlo, “Above The Unworthy” è quel che si dice una vera e propria fucilata, una di quelle opere destinate a far parlare di sé a lungo e a non schiodarsi più dalle playlist death metal di qualità, alla pari di un “Paradogma” o di un “Cobra Verde”. Vietato ignorarlo.

Above The Unworthy by DEMIURGON

TRACKLIST

  1. Rex Mundi
  2. Chastisement Of Innocence
  3. Pillars Of An Inverted Creation
  4. Dead Land Seasons
  5. Apogee Of A Collapsing Humanity
  6. Freedom Indoctrination
  7. World's Zenith
  8. Defective Perception
  9. The Shapeless Almighty
  10. Birth Of A New Light
4 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.