DEMONIA MUNDI – In Hoc Signo Vinces

Pubblicato il 21/06/2009 da
voto
7.5
  • Band: DEMONIA MUNDI
  • Durata: 00:23:00
  • Disponibile dal: 01/11/2008
  • Etichetta:
  • Distributore:

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Molto probabilmente saranno in pochi a ricordare, a più di dieci anni di distanza, il progetto italiano Demonia Mundi che in passato realizzò due demo. Dopo nove anni la band, rinvigorita da una rivoluzione nella line up, ritorna in pista con un demo di tutto rispetto che, speriamo, dia il giusto risalto alla formazione calabrese. Nati inizialmente per seguire il sentiero tracciato dai Death SS, la nuova incarnazione dei Demonia Mundi in pratica parla esclusivamente black metal. Ciò che il gruppo è stato in grado di preservare in tutti questi anni, è l’atmosfera sinistra ed esoterica tipica di una tradizione musicale tutta italiana. Si sente che la band è italiana, c’è quel tocco misterico, quell’occultismo tangente creato anche con un semplice uso dei synth, che getta una luce sinistra sui brani di questo avvincente “In Hoc Signo Vinces”. Un demo riuscito in tutto e per tutto, dalla produzione al riffing incisivo, alla maturità dei singoli brani. I Demonia Mundi sono ritornati, ma difficilmente svaniranno una seconda volta.

TRACKLIST

  1. Intro/In Hoc Signo Vinces
  2. Malleus Maleficarum
  3. Daemonia Bolla Summa
  4. The Circle And The Star (Next Execution)
  5. Our Eucharist
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.