DEMONICAL – Servants Of The Unlight

Pubblicato il 08/10/2007 da
voto
6.5
  • Band: DEMONICAL
  • Durata: 00:37:00
  • Disponibile dal: 30/04/2007
  • Etichetta: Cyclone Empire
  • Distributore:

Il discorso dei Demonical inizia nel punto preciso dov’era finito quello dei Centinex, band di un certo calibro all’interno del death metal svedese di vecchia data, quello tutta saturazione e violenza, senza spazio ad intrecci troppo melodici delle chitarre. Jansson, Schulman e Bergerstahl trasmettono in questo recente progetto tutta la loro inesauribile aggressività, senza badare all’originalità, proprio come in passato. Il debut full length album sidistrica intelligentemente sui soliti binari death metal, puntando in modo diretto e convincente sulla brutalità e su uno sound davvero massiccio. L’impatto provocato dall’ottima produzione non è da sottovalutare, il muro sonoro è un punto di forza della release, cosa di cui non sempre avevano usufruito i Centinex. I Demonical intelligentemente propongono un album di quarante minuti scarsi, consapevoli che l’immediatezza dei brani può preservare le energie solo se sprigionata in tempi ragionevoli e non biblici. “Feeding The Armageddon” è forse l’esempio calzante per misurare la violenza spropositata di un nuovo death metal act che presto si farà rispettare nella folta giungla death metal. Complimenti alla Cyclone Empire per aver creduto in questo gruppo che già è una sicurezza, ma visto il trademark una simile release avrebbe potuto uscire tranquillamente per un’etichetta come l’Osmose Prod. e chissà che nel futuro un matrimonio blasfemo simile non si realizzi. Il target è centrato ed annientato, l’ascolto è obbligatorio per chi possiede le discografie degli esordi di Grave, Entombed e Dismember, per non dire ovviamente Centinex! Battesimo del fuoco superato con personalità.

TRACKLIST

  1. suicide throne
  2. revel in misanthropia
  3. burned alive
  4. feeding the armageddon
  5. united in torture
  6. slaughter of all hope
  7. unholy desecration
  8. leipzig 1945
  9. death metal (onslaught cover)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.